Lazio Ora nel mirino c’è il Grande Torino

Biancocelesti sempre più da record: Lazio ora nel mirino c’è il Grande Torino.

LAZIO Ora nel mirino c’è il Grande Torino. Merito dei gol segnati nei minuti di recupero, ben 6 (12 se si considera l’ultimo quarto d’ora), che hanno regalato 9 punti in più in classifica. Il 2-1 di Immobile al Brescia è stato solo l’ultimo della lista: in precedenza ne avevano fatto le spese l’Atalanta (3-3 all’Olimpico) e il trio Fiorentina, Sassuolo e Cagliari (con un triplo 2-1 corsaro all’ultimo respiro). Così, dopo aver raggiunto Eriksson, Inzaghi e i suoi sono ora vicini ad un nuovo record. Non fosse bastato aver sfatato i tabù San Siro (contro il Milan) e Olimpico (con la Juve), i biancocelesti possono raggiungere un primato assoluto in Serie A, al momento nelle mani del Grande Torino.

Quest’ultimo, tra le ultime 6 gare della stagione 1947/48 e le prime 7 del 1948/49, segnò consecutivamente almeno due gol agli avversari. Alla Lazio, per raggiungere il primato, basta dunque un solo passo, che può essere compiuto già nel match casalingo contro il Napoli. Se poi si volesse addirittura superarlo, il successivo impegno sempre tra le mura amiche contro la Sampdoria offrirà l’occasione giusta. Galeotto fu lo 0-1 incassato a San Siro contro l’Inter lo scorso 25 settembre: dalla tappa successiva, il 4-0 al Genoa, i biancocelesti non si sono più fermati. Chissà che a breve non potremo parlare della Grande Lazio, magari sulla strada dello scudetto.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER