Seguici sui Social

Articolo copertina

PAGELLE LAZIO SPAL Immobile alla Maradona, Lazzari alla Bale e Bobby c’è

Pubblicato

in



Pagelle Lazio Spal, ventiduesima giornata di Serie A Tim. I voti dei biancocelesti

Pubblicità

Pagelle Lazio Spal

STRAKOSHA 6 – Incolpevole sul gol di Missiroli, mai chiamato in causa per il resto della partita.

BASTOS 6.5 – L’angolano si notava dalla tribuna per il suo capello biondo e per qualche offensiva da attaccante in cerca del gol. Gioca una discreta gara dopo rientrando titolare dopo tanto tempo.

ACERBI 7 – Gara facile per il Leone, magistrale la scivolata al 28esimo del primo tempo per fermare la volata di Floccari.

RADU 7 – Solita partita impeccabile del romeno, agevolato anche dalla pochezza degli attacchi ferraresi. Dal 70′ VAVRO 6.5 – Entra a risultatoacqusiisto, buona sgambata per mettere benzina nelle gambe

LAZZARI 8 – Mi è sembrato di vedere Bale. Oggi Manuel aveva il fuoco nelle gambe e polmoni super per correre su e giù per tutto il campo. Non ha avuto pietà per la sua ex squadra. Sfortunato quando con un diagonale di destro va a colpire la base del palo nel primo tempo. Al 19esimo è Berisha a negargli la gioia del gol. Nella ripresa sforna l’assist rasoterra vincente per Adekanye che digla il quinto gol. Un po’ Bale, un po’ Conceicao. Beep Beep.

MILINKOVIC 7 – Si accende a tratti con dei lanci millimetrici e cambi di gioco, però è sembrato voler dosare le energie in vista degli impegni ravvicinati.

LEIVA 7 – Ha giocao in libertà, impostando, coprendo e assistendo i compagni, senza faticare troppo. Insieme ai compagni ha dominato il reparto della mediana.

LUIS ALBERTO 7.5 – Ha saputo mettere in porta anche Adekanye con uno dei suoi innumerevoli assist, peccato non sia stato tramutato in gol. Intelligentissimo quando in contropiede vede l’inserimento di Lazzari il cui tiro si stampa sul palo ma permette il tap in vincente a Caicedo. Non ha patito il leggero infortunio avuto in settimana.

LULIC 7 – Partita intelligente da parte del capitano che ha saputo spingersi in avanti ma senza sprecare troppe energie, in vista del Verona. Eì suo l’assist per Immobile per l’1-0 con la spizzata di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dal 62′ JONY 6.5 – Agisce sulla fascia con ordine, involandosi quando può.

CAICEDO 8.5 – 48 minuti di sponde, due gol e sportellate. Oltre a triangolazioni perfette con i compagni. Il Panterone sta segnando come non mai. E’ opportunista in occasione del suo primo gol facendosi trovare al posto giusto al momento giusto. La pennella con il sinistro sotto l’incrocio in occasione del 4-0. Ariete e seconda punta, fa tutto, chapeau. Dal 48′ ADEKANYE 7 – E Bobby facci un gol ha cantato la curva e il giovane attaccante lo ha siglato. Rasoterra dentro l’area di rigore su assist di Lazzari. poi tanta corsa, esuberanza e gioia per giocare in questa squadra. bella la corsa verso la panchina a ringraziare i compagni.

IMMOBILE 9 – Un gol alla Maradona, e un gol di opportunismo. C’è la sua doppia firma nella vittoria odierna e raggiunge quota 25 gol in campionato. Ma oggi tutti si ricorderanno di questa palombella dal vertice dell’area di rigore dopo un doppio dribbling su Berisha. E’ in uno stato di grazia dove gli riescono anche le cose più difficili e quel gol lo ha fatto per davvero amici, per davvero. DIEGO ARMANDO IMMOBILE

ALL. INZAGHI 9 – Si aspettava un regalo nella sessione invernale di calciomercato, ma non è arrivato. Ciò oggi non gli ha causato problemi e, anzi ha scoperto la vena realizzativa di Caicedo e lanciato senza paura Adekanye che lo ha ripagato con un gol e una buonissima prestazione. Inzaghi continua a lavorare e a combatere per la sua Lazio, piazzandosi al secondo posto in attesa della partita dell’Inter. Mercoledì potrebbe mettere pressione vera alla Juventus in caso di successo contro il Verona.

SPAL VOTO 4 – Semplici voleva una squadra battagliera, ma i suoi non hanno recepito il messaggio. La resistenza è durata appena 4 minuti. Sovrastata a centrocampo, ha però anche pagato l’assenza di Valoti e Petagna. Fato sta che se si vuole salvare, serve iniziare a fare punti anche in trasferta.

Dall’inviato allo stadio Olimpico, Marco Corsini

Continua a leggere
Pubblicità