Seguici sui Social

News

Lazio Cataldi accetta la sfida di Cristiano Ronaldo

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Lazio Cataldi accetta la sfida di Cristiano Ronaldo e la lancia a sua volta ad Acerbi e Milinkovic

Lazio Cataldi accetta la sfida di Cristiano Ronaldo – Non ci si può più toccare né uscire per incontrarsi e allora l’unico modo per svagarsi un po’ o giocare con le altre persone è tramite sfide social. L’ultima è stata lanciata da Cristiano Ronaldo che qualche giorno fa ha deciso di iniziare una gara a colpi di addominali. Il gioco consiste nell’effettuare il maggior numero di addominali in 45 secondi. Sfida accettata da Danilo Cataldi che nel proprio commento, ha taggato altri tre calciatori: “Ronaldo ha lanciato la sfida, ma lui è disumano! Io ho fatto 107 addominali in 45 secondi. Ora voglio vedere come se la cavano Bernardeschi, Acerbi e Milinkovic”. La risposta del sergente non si è fatta attendere ma più che sfida accettata:: “Cucciolo sei matto, non li farò mai”. SMS accetterà comunque o proverà a mettersi in gioco?.

https://www.instagram.com/p/B-ufI3OgE55/?utm_source=ig_embed

seguici su facebook

Coronavirus il cuore di Luis Alberto: donazione per la sua Spagna

LAZIO FAN SHOP DI VIA SCIPIONI – Nuovo materiale Lazio e Curva Nord


Pubblicità

News

FIORENTINA LAZIO INZAGHI: “Champions? Il calcio è imprevedibile…”

Pubblicato

il


Fiorentina Lazio Inzaghi deluso per il risultato di questa gara che complica tantissimo la corsa Champions della squadra.

Inzaghi ai microfoni di Dazn: “Partita dura, lo sapevamo. C’è delusione per il primo tempo: l’occasione sprecata da Correa e il loro gol sul quale dovevamo difendere meglio. Non dovevamo assolutamente andare in svantaggio. È mancata velocità nel giro palla, loro hanno difeso bene. Champions? In queste ultime quattro gare ce la metteremo tutta, il calcio è bello perché è imprevedibile. Milinkovic si è rotto il setto nasale. Il secondo tempo non è più stata una partita di calcio, tra cambi e infortuni, abbiamo giocato venti minuti.  Andiamo avanti a testa alta, saremo nelle coppe europee anche l’anno prossimo, ma ci rimane l’amaro in bocca per il primo tempo”.

Continua a leggere

Articoli più letti