Seguici sui Social

News

Fiorentina Pradè e Commisso in coro: “Chiediamo rispetto”

Pubblicato

in



Fiorentina Pradè e Commisso non hanno ancora digerito la sconfitta di ieri sera con la Lazio ed esigono più rispetto da parte degli arbitri e un utilizzo diverso del Var.

Critica feroce dell’arbitraggio di Fabbri in Lazio Fiorentina del Presidente viola Rocco Commisso riportata sul sito del club toscano: “Su un buon uso del Var continuerò a essere la prima persona che si batterà per il rispetto della Fiorentina e del popolo viola e per il calcio italiano in generale. Come ho fatto presente già diversi mesi fa continuo a pensare che debba essere data la possibilità alle squadre di richiamare gli arbitri all’utilizzo del Var, con regole da definire, così da permettere a tutti di non avere dubbi e di avere la certezza che tutto è stato giudicato nel migliore modo possibile”. 

LA POLEMICA DI PRADE’

Dello stesso avviso anche Daniele Pradè, il ds della Fiorentina. Così si è espresso ai microfoni di Dazn: “Gli episodi hanno determinato il corso della sfida. Quella di Bastos è espulsione netta, se non è rosso quello… Il rigore per la Lazio poi… Caicedo stava già cadendo, è lui che cerca il contatto. È stato furbo, ma non era rigore. Dragowski è infuriato? Lo siamo tutti! Chi riesce ad addormentarsi stanotte? Poi c’era rigore su Ribery, quanto meno Fabbri avrebbe dovuto rivederlo, così come avrebbe dovuto rivedere al VAR il rigore per la Lazio. C’è amarezza perché gli episodi ci hanno fatto perdere la partita”. 

Continua a leggere
Pubblicità