Seguici sui Social

News

LAZIO Immobile: “Partiamo forte. Scarpa d’Oro motivo d’orgoglio”

Pubblicato

in

Immobile


LAZIO Immobile – Dal ritiro di Coverciano con la Nazionale, il bomber campano ha commentato il calendario della Serie A e presentato la prossima stagione

LAZIO Immobile: “Calendario tosto. Nelle prime sette giornate affronteremo molte big. Questo ci deve dare forza per scendere in campo concentrati e giocare da squadra. C’è rammarico per come è finito lo scorso campionato, ci ha fatto bene andare subito in ritiro a Formello, dove abbiamo recuperato le energie. Si parte subito forte. Sarà un campionato molto difficile per noi, anche perché avremo la Champions. Dobbiamo ripartire dalla consapevolezza della squadra che è stata capace di realizzare 11 vittorie consecutive. 

 

NAZIONALE E RECORD

Nazionale? Con la Bosnia servirà una prestazione intelligente. Sento tanta responsabilità, per me stare qui a difendere i colori azzurri è motivo di grande orgoglio, così come la conquista della Scarpa d’Oro. Tante persone, anche non laziali, mi fermavano per strada dicendomi di fare il tifo per me nella lotta per il trofeo, e questo mi ha fatto molto piacere. Ci sono tante aspettative su di me e mi auguro di riuscire a ripagare questa fiducia. 

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti