Seguici sui Social

Articolo copertina

LE PAGELLE DI BENEVENTO LAZIO Una squadra di presuntuosi, indifendibili

Pubblicato

il

Lazio
PUBBLICITA

Anticipo serale per i biancocelesti al Vigorito. Le pagelle di Benevento Lazio 1-1

Le pagelle di Benevento Lazio 1-1

REINA 6.5 – Anche questa volta incolpevole sul gol subito. La difesa non lo protegge a dovere e a ogni partita è costretto a raccogliere il pallone in fondo alla rete. Ha il merito di salvare il pareggio nel finale.

LUIZ FELIPE 5.5 – Sempre troppo irruento negli interventi. Fa il suo compitino, compreso il prendersi la solita quotidiana ammonizione. Per questo viene sostituito Dal 58′ PATRIC 6 Niente di nuovo dal solito passaggio indietro al portiere. Ha il pregio di metterci la grinta che alcuni hanno dimenticato a Formello

HOEDT 6 -E’ lui a guidare la retroguardia biancoceleste, mai troppo impegnato, gioca con sicurezza.

RADU 6 – Questa volta si è limitato a passare il pallone in avanti dopo la debacle contro il Verona. Ordinato. Dall’ 80′ CAICEDO s.v.

LAZZARI 5.5 – Tanta corsa e volontà, qualche buon spunto, ma cross precisi quasi nulli. Involuzione preoccupante per l’ex Spal.

MILINKOVIC 5.5 – Al 25′ sforna l’assist per Immobile. Ma è l’unico lampo della sua partita. Nella ripresa è completamente fuori dal gicoo e spreca un’ottima palla che poteva valere l’1-2.

ESCALANTE 6 – Per essere la prima da titolare non è andata male. Ha tanto agonismo e corsa. ha interrotto varie trame offensive con ottimi interventi. Dall’ 80′ CATALDI s.v.

LUIS ALBERTO 5 – Ha sui piedi due buoni palloni per il raddoppio, ma prima il palo e poi un dribbling di troppo vanificano tutto. Nella ripresa cala clamorosamente e sparisce dallla manovra. Dall’ 80′ PEREIRA 6 – In dieci minuti gioca tanti palloni e ravviva la manovra. Perchè non è stato gettato prima nella mischia?

MARUSIC 5 – Nessun spunto degno di nota, anche se ha l’attenuante che sulla sua fascia si è giocato poco. Ma i pochi crosso che ha fatto sono da dimenticare.

CORREA 4.5 – Irritante e a tratti fastidioso, non indovina un dribbling. E’ venuto a Benevento a farsi una gita compreso il tour dello stadio. Male, malissimo.

IMMOBILE 6.5 – E’ l’unico che si danna l’anima e sigla una gol bellissimo con una zampata stupenda. Nella ripresa non viene mai servito a dovere e giustamente si innervosisce.

ALL. INZAGHI 5 – Troppo brutta questa Lazio per essere vera. Tarda clamorosamente i cambi, addirittura aspetta l’80esimo per cambiarne tre. Il mister in campionato è in confusione e continua a non concedere spazio a Pereira. Si affida sempre ai solitie la squadra fisicamente ne risente. Ora non c’è più l’alibi della Champions League. Così non si va da nessuna parte.

Marco Corsini


Pubblicità

Articolo copertina

Compleanno Lotito: “Lo vivo con amarezza ma anche fiducia”

Pubblicato

il

lotito-lazio

Nella giornata del suo 64esimo compleanno Lotito ha parlato al canale ufficiale biancoceleste.

Compleanno Lotito: “Lo vivo con amarezza, per quanto successo ieri a Firenze, ma anche fiducia. Visto quanto sta accadendo nel mondo, adesso bisogna programmare la propria vita, anche con una prospettiva diversa. Sono 17 anni che ho preso la Lazio, sembra una vita. Festeggiare un compleanno significa rendersi conto che il tempo passa, ma anche avere fiducia nel futuro. Ciò sia dal punto di vista della salute che dal cominciare a programmare i propri obiettivi personali. Gli obiettivi bisogna centrarli. Personalmente, mi auguro che la salute mi assista e che si possano creare le condizioni per festeggiare insieme i successivi compleanni. Mi auguro infine che mio figlio Enrico continui nel mio cammino nel rappresentare i colori biancocelesti“.

Continua a leggere

Articoli più letti