Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

LE PAGELLE DI BENEVENTO LAZIO Una squadra di presuntuosi, indifendibili

Avatar

Pubblicato

il

Lazio

Anticipo serale per i biancocelesti al Vigorito. Le pagelle di Benevento Lazio 1-1

Le pagelle di Benevento Lazio 1-1

REINA 6.5 – Anche questa volta incolpevole sul gol subito. La difesa non lo protegge a dovere e a ogni partita è costretto a raccogliere il pallone in fondo alla rete. Ha il merito di salvare il pareggio nel finale.

LUIZ FELIPE 5.5 – Sempre troppo irruento negli interventi. Fa il suo compitino, compreso il prendersi la solita quotidiana ammonizione. Per questo viene sostituito Dal 58′ PATRIC 6 Niente di nuovo dal solito passaggio indietro al portiere. Ha il pregio di metterci la grinta che alcuni hanno dimenticato a Formello

HOEDT 6 -E’ lui a guidare la retroguardia biancoceleste, mai troppo impegnato, gioca con sicurezza.

RADU 6 – Questa volta si è limitato a passare il pallone in avanti dopo la debacle contro il Verona. Ordinato. Dall’ 80′ CAICEDO s.v.

LAZZARI 5.5 – Tanta corsa e volontà, qualche buon spunto, ma cross precisi quasi nulli. Involuzione preoccupante per l’ex Spal.

MILINKOVIC 5.5 – Al 25′ sforna l’assist per Immobile. Ma è l’unico lampo della sua partita. Nella ripresa è completamente fuori dal gicoo e spreca un’ottima palla che poteva valere l’1-2.

ESCALANTE 6 – Per essere la prima da titolare non è andata male. Ha tanto agonismo e corsa. ha interrotto varie trame offensive con ottimi interventi. Dall’ 80′ CATALDI s.v.

LUIS ALBERTO 5 – Ha sui piedi due buoni palloni per il raddoppio, ma prima il palo e poi un dribbling di troppo vanificano tutto. Nella ripresa cala clamorosamente e sparisce dallla manovra. Dall’ 80′ PEREIRA 6 – In dieci minuti gioca tanti palloni e ravviva la manovra. Perchè non è stato gettato prima nella mischia?

MARUSIC 5 – Nessun spunto degno di nota, anche se ha l’attenuante che sulla sua fascia si è giocato poco. Ma i pochi crosso che ha fatto sono da dimenticare.

CORREA 4.5 – Irritante e a tratti fastidioso, non indovina un dribbling. E’ venuto a Benevento a farsi una gita compreso il tour dello stadio. Male, malissimo.

IMMOBILE 6.5 – E’ l’unico che si danna l’anima e sigla una gol bellissimo con una zampata stupenda. Nella ripresa non viene mai servito a dovere e giustamente si innervosisce.

ALL. INZAGHI 5 – Troppo brutta questa Lazio per essere vera. Tarda clamorosamente i cambi, addirittura aspetta l’80esimo per cambiarne tre. Il mister in campionato è in confusione e continua a non concedere spazio a Pereira. Si affida sempre ai solitie la squadra fisicamente ne risente. Ora non c’è più l’alibi della Champions League. Così non si va da nessuna parte.

Marco Corsini


Primo Piano

Espulsione Luiz Felipe, adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe lacrime lazio inter 159qwdcfg99121ijju0f5q2vfy
<

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe. Il rosso diretto al difensore brasiliano è l’unica nota dolente del match. Espulsione arrivata a fine partita in modo confusionario con il centrale che è poi scoppiato in lacrime. In lacrime anche noi dopo che nessun giocatore dell’Inter ha subito il cartellino rosso aggredendo Felipe Anderson dopo il gol, ma questa è un’altra storia. Adesso il problema sorge spontaneo, senza Acerbi e ora anche Luiz Felipe chi difenderà ? Per Sarri è una vera e propria emergenza difesa.

Luiz Felipe

LA CHIAVE DEL MATCH : I CAMBI DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

LAZIO INTER SARRI: “Gol Anderson? Loro hanno giocato, noi pure”

Avatar

Pubblicato

il

lazio roma sarri
<

Lazio Inter Sarri soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: grande la reazione della squadra nel secondo tempo. Tanta grinta e determinazione per recuperare la partita e ottenere i 3 punti meritati.

Sarri ai microfoni di Dazn: “Siamo rimasti in partita: è quello che ho detto i ragazzi alla fine del primo tempo. Se giochiamo così non possiamo mai perdere. Gol di Felipe Anderson? Loro hanno giocato e anche noi abbiamo fatto lo stesso. E’ l’arbitro che deve fermare il gioco non i giocatori. Queste sono scene che si vedono solo in Italia: in Premier non succede mai. Luiz Felipe non voleva litigare con Correa lo stava salutando. Non era sua intenzione andarci a litigare: c’è stato un fraintendimento dell’arbitro. Anderson è stato aggredito: c’è stato un atteggiamento intimidatorio nei suoi confronti ma i cartellini rossi non sono usciti. Basic dal 1′ minuto? Dobbiamo trovare un minimo di solidità. I giocatori dinamici in questo momento ci servono: serve fisicità. Luis Alberto ci tornerà comodo perché è un giocatore importante come ha dimostrato nel secondo tempo. A livello di intensità ha dei momenti di calo, è una sua caratteristica. Considerando i test fisici Luis Alberto può viaggiare su ritmi più alti. Nel primo tempo abbiamo sofferto l’ampiezza: l’Inter aveva troppi spazi e il cambio di gioco ci ha messo in difficoltà. Nel secondo tempo gli abbiamo tolto i tempi di gioco più spesso”.

INZAGHI ACCETTA LA SCONFITTA CON SIGNORILITA’

Continua a leggere

Primo Piano

Lazio Inter : Sarri lancia Patric titolare accanto a Luiz Felipe

Lazio Inter, senza Acerbi pronto dal primo minuto lo spagnolo Patric

Avatar

Pubblicato

il

notizie lazio patric
<

Lazio Inter, senza Acerbi pronto dal primo minuto lo spagnolo Patric

Lazio Inter, se Inzaghi per i problemi dovuti ai nazionali deciderà la formazione all’ultimo, da Formello qualcosa già trapela fuori. Vista la squalifica di Acerbi, dal primo minuto accanto a Luiz Felipe tornerà lo spagnolo Patric. Andato vicino alla cessione in estate l’ex Barcellona ha convinto Sarri per ritagliarsi un posto in squadra. Ora la grande opportunità contro l’Inter del suo ex allenatore, Patric sicuramente non vorrà sfigurare.

patric

LAZIO AL LAVORO SENZA I NAZIONALI

Continua a leggere

Articoli più letti