Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

MILAN LAZIO LE PAGELLE – Difesa colabrodo: i calci piazzati ci condannano

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Luiz Felipe Patric

Milan Lazio le pagelle: suicidio dei biancocelesti che dominano nel gioco i rossoneri ma gli errori difensivi individuali la condannano.

LAZIO (3-5-2):

Reina 6,5 – Non può nulla sui 3 gol del Milan: i compagni di reparto lo condannano con errori individuali non commentabili. Salva il 2-2 nel finale sul tiro di Rebic ma non può nulla sul colpo di testa di Hernandez.

Patric 6 – Si disimpegna bene ma la difesa balla: lui e gli altri compagni soffrono tantissimo tutte le squadre che attaccano la Lazio. All’88’ Hoedt s.v.

Luiz Felipe 6 – Partita senza infamia e senza lode: l’intera fase difensiva della Lazio non va quest’anno. I compagni di reparto non lo aiutano.

Radu 5 – Insicuro e con il fiato corto avrebbe bisogno di rifiatare ma in difesa siamo troppo corti per dargli un turno di riposo.

Lazzari 5 – Non azzecca un cross nemmeno per sbaglio, Theo Hernandez dalla sua parte è una spina nel fianco. Questo giocatore è lontano parente di quello dello scorso anno.

Milinkovic 6,5 – Fatica tantissimo nei ribaltamenti di fronte, il fiato è corto a causa della stazza e delle tante partite ravvicinate. Si inventa però un cioccolatino per Immobile che insacca alla sinistra di Donnarumma. Una giocata da far strabuzzare gli occhi. Al 73′ Akpa Akpro 5,5 – Entra bene, combattivo e dinamico poi la solita ammonizione gli toglie la spinta decisiva.

Escalante 6 – A suo agio al posto di Leiva si destreggia bene sulla mediana recuperando tantissimi palloni soprattutto quando la Lazio prende in mano la partita. Si becca il giallo per chiudere una ripartenza e Inzaghi lo toglie per non rischiare altre grane. Al 45′ Cataldi 5 – Ci si aspettava un impatto sulla partita diverso: invece non ne azzecca una e regala contropiedi pericolosi agli avversari.

Luis Alberto 7 – Partita perfetta dello spagnolo che si carica la squadra sulle spalle. Quando finisce la benzina cala tutta la Lazio. Purtroppo si fa anticipare nel finale sul gol di testa di Hernandez.

Marusic 5,5 – La sua partita è macchiata dal gol iniziale che regala a Rebic: si fa anticipare marcando a un metro l’attaccante del Milan.

Correa 5 – Una palla sanguinosa persa a centrocampo al 16′ spalanca il contropiede del Milan che guadagna il rigore per il 2-0 parziale. Il ragazzo risente del fastidio al polpaccio e si vede e per questo è costretto ad abbandonare il campo nel primo tempo. Al 30′ Muriqi 4,5 – Questo giocatore ancora non l’abbiamo capito: ha sui piedi la palla per segnare a inizio secondo tempo che sbuccia malamente. Poi una serie di errori tecnici banali che non si possono accettare da un giocatore pagato 18 milioni di euro.

Immobile 7 – Sbaglia il rigore poi si inventa un gol magistrale che regala il 2-2 alla Lazio. Anche in una serata dove non brilla particolarmente timbra sempre il cartellino. Al 73′ Pereira s.v.

All.: Inzaghi 5 – La scelta di Muriqi non ha convinto: perché Caicedo viene lasciato in panchina? Una volta uscito Immobile la squadra ha perso di pericolosità. I cambi del mister ci lasciano un po’ interdetti. La difesa va registrata: nel 2021 ci aspettiamo molto di più.


Primo Piano

Lazio Europa League, cosa deve fare per accedere agli ottavi

Avatar

Pubblicato

il

Lazio in Europa League
<

Lazio Europa League, grazie alla vittoria di ieri per 3-0 ai danni della Lokomotiv Mosca, gli uomini di Sarri hanno passato aritmeticamente il turno. Ora la Lazio è seconda ed in caso di passaggio appunto da seconda andrebbe a fare i sedicesimi , con il rischio di prendere le terze classificate del girone di Champions. Per evitare ciò ed accedere agli ottavi è decisiva l’ultima gara contro il Galatasaray, la Lazio può solo vincere ed avere così il primato del girone.

lazio el

BERGOMI CONTRO SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Un videomessaggio di auguri dal tuo idolo ? La cifra da sborsare ti farà gelare il sangue

Avatar

Pubblicato

il

2E78955D 6815 444C B5EB 5B009A68229B
<

Tra le tante nuove mode, direttamente dagli Usa prende sempre più piede quella di farsi mandare un videomessaggio di auguri a pagamento dal proprio idolo. Tutto possibile con il sito\app Cameo, sono tantissimi i vip presenti nel database, da attori a sportivi. Quest’ultimi hanno dei costi da far gelare il sangue, come l’ex campione di box, Mike Tyson che chiede l’astronomica cifra di 17000 euro. Presenti anche italiani, come Jorgihno che chiede 351 euro, più economico l’ex portiere dell’Inter e della Nazionale, Zenga, appena 13 euro. Scovando nel database ecco presenti due ex stelle del mondo Lazio, l’ex allenatore svedese Sven Goran Eriksson, l’allenatore dello scudetto chiede 53 euro per un video. Tutt’altra cifra quella richiesta dall’inglese Paul Gascoigne, ben 187 euro per un saluto e 1780 euro per un messaggio motivazionale per la propria azienda.

cameo

L’AGENTE DI MILINKOVIC FA PREOCUPPARE I LAZIALI

Continua a leggere

Primo Piano

Lazio Superlega, l’idea stuzzica Lotito

Avatar

Pubblicato

il

Lotito 9
<

Lazio Superlega, il Patron della Lazio, Lotito ai microfoni di Ansa e Sport Mediaset ha aperto alla Superlega : “Dico che bisogna ripensare il sistema calcistico sulla base di nuove esigenze mediatiche, commerciali e fisiche. I ritmi sono totalmente cambiati, gli atleti spendono molto dal punto di vista dello stress fisico e mentale. Questi sono temi che affronteremo nelle sedi istituzionali preposte, sono sempre disponibile a trovare soluzioni che aiutino i club ad avere maggiori introiti e maggiore visibilità, rispettando al tempo stesso le esigenze degli atleti“.

superlega

INFORTUNIO IMMOBILE : SEGNALI POSITIVI IN VISTA DELLA JUVENTUS

Continua a leggere

Articoli più letti

Editore e Direttore Responsabile: Davide Sperati
Testata Giornalistica - Reg. N°152/2015 - ROMA
Sito non connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.
Copyright ©2015-2021
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica