Seguici sui Social

Focus

PUBBLICITA

Inzaghi, il fuoriclasse della Lazio

Avatar

Pubblicato

il

inzaghi saluta la lazio

Nell’estate del 2016 tutto sembrava praticamente apparecchiato affinché Marcelo Bielsa diventasse il nuovo allenatore della Lazio. E invece il disguido tra il tecnico argentino e il presidente biancoceleste Claudio Lotito aprì, in maniera spontanea, una scelta di cuore che avrebbe cambiato la storia moderna della squadra romana. Il prescelto a occupare la panchina della Lazio fu Simone Inzaghi, il quale aveva già dato tempo iniziato il suo cursus honorum da tecnico proprio nella società laziale partendo dalla categoria allievi regionali nel 2010. La scelta di puntare su di lui fu dunque qualcosa di spontaneo e naturale, che con il tempo si sarebbe rivelata molto azzeccata. 

Prima da calciatore e poi da allenatore, il piacentino ha senza dubbio fatto la storia recente degli Aquilotti, adesso invischiati nella lotta a un posto nella prossima Europa League, secondo le quote delle scommesse sportive online su calcio disponibili in questo momento. Nella sua prima tappa da giocatore biancoceleste, Inzaghi visse un ottimo primo periodo nel quale, nonostante non fosse mai riuscito ad andare oltre le sette reti a stagione in campionato, mise a segno uno storico poker all’Olympique Marsiglia in una gara di Champions League, un traguardo ancora oggi mai raggiunto da nessun altro attaccante italiano. I suoi anni alla Lazio furono costellati da una serie di successi, al primo posto dei quali vi è sicuramente lo Scudetto conquistato nella sua prima stagione, ossia quella 1999-2000, quando i biancocelesti si imposero nella volata finale sulla Juventus. Tuttavia, il grande lavoro di Simone Inzaghi alla Lazio sarebbe stato ancora più importante dopo la sua conversione da calciatore ad allenatore.

Dopo il suo ritiro dalle attività agonistiche nell’estate del 2010, ossia a 34 anni, il piacentino svestì immediatamente i panni del bomber per intraprendere subito la carriera da guida tecnica, dando subito l’impressione di avere un talento naturale per questa professione. Da attaccante centrale di movimento qual’era, Inzaghi jr aveva sviluppato una serie di abilità nel vivere e concepire un gioco dinamico e offensivo fatto soprattutto di verticalizzazioni. Da tecnico il suo obiettivo è stato infatti quello di applicare al meglio questa filosofia di gioco e di puntare molto alle transizioni offensive dirette. La sua Lazio è una creatura da lui plasmata con pazienza ma anche con ottimi risultati, come ad esempio la Supercoppa Italiana vinta nel dicembre 2019 contro una Juventus nettamente più forte sulla carta. Questo trofeo è stato vinto dall’attuale tecnico laziale sia da allenatore (in due occasioni negli ultimi quattro anni) sia da calciatore (nel 2000 e nel 2009), a dimostrazione di quanto la sua presenza sia fondamentalmente molto importante per la sua squadra, anche dal punto di vista della cabala.

Il suo lavoro negli ultimi anni lo ha portato a un rendimento importantissimo, ed è per questo che Lotito continuerà a puntare su di lui come primo fuoriclasse della Lazio. Dopo aver fatto la storia biancoceleste come attaccante, il piacentino adesso vuole continuarla a fare da una panchina alla quale è arrivato per caso, rivoluzionando in positivo l’ambiente di Formello. 


Focus

Spareggi Mondiali, come funzionano e contro chi giocherà l’Italia

Avatar

Pubblicato

il

italia
<

Spareggi Mondiali, lo 0-0 contro l’Irlanda del Nord ha condannato gli azzurri ai playoff per giocarsi un posto al mondiale. Finite ieri tutte le gare di qualificazione ora abbiamo un quadro più chiaro della situazione. Saranno 12 le squadre che parteciperanno ai playoff, le 10 migliori seconde dei rispettivi gironi e le 2 migliori della Nations League non qualificate : Italia, Portogallo, Svezia, Polonia, Scozia, Turchia, Austria, Repubblica Ceca, Galles, Russia, Ucraina e Macedonia del Nord.

COME FUNZIONANO I PLAYOFF

Le 12 nazionali saranno divise in 3 gironi da 4 squadre. Un sorteggio che si svolgerà il 26 Novembre deciderà i gironi, che saranno composti da 2 teste di serie e 2 non teste di serie. Le due teste di serie giocheranno contro le due non teste di serie in semifinale, in gara unica e le due vincitrici si sfideranno poi nella finale che sempre in gara unica, decreterà la nazionale qualificata al mondiale in Qatar. Dai 3 gironi, usciranno le ultime 3 qualificate al prossimo campionato del mondo. L’Italia è testa di serie, saranno 6 le teste di serie che quindi non potranno incontrarsi alla prima partita, oltre all’Italia troviamo Portogallo, Scozia, Russia, Svezia e Galles.

covid nazionale italiana

LAZIO JUVENTUS PROBABILI FORMAZIONI



Continua a leggere

Focus

Immobile Italia, viene criticato, ma mancano i suoi gol, è veramente lui il problema di questa Nazionale ?

Avatar

Pubblicato

il

mancini immobile 1uf301quur5qq1ihfobh63nqmo
<

Immobile Italia. A Belfast va in scena una brutta serata per la nostra Nazionale che viene fermata dall’Irlanda del Nord e superata nel girone dalla Svizzera. Il tutto si traduce con gli elvetici ai mondiali e noi almeno per ora no. Dovremmo ricorrere agli spareggi come nel 2017. Due partite, un solo gol di un terzino. La colpa è quindi di Immobile ? Aspramente criticato, ma l’unico in grado di segnare. Capocannoniere in Serie A e unico Italiano in doppia cifra, miglior marcatore ad oggi di questa Italia.

Lazionali

LA LAZIO OMAGGIERA’ GALEAZZI CONTRO LA JUVENTUS



Continua a leggere

Focus

Sarri boccia Muriqi, contro la Juventus pronto un modulo inedito

Avatar

Pubblicato

il

cronaca roma lazio
<

Sarri boccia Muriqi, a meno di 1 settimana dal match dell’Olimpico contro la Juventus, vengono costantemente monitorate le condizioni di Ciro Immobile. In caso di forfait, il tecnico toscano ex della partita è pronto a stravolgere l’attacco biancoceleste con un modulo inedito. Addio punta di peso e benvenuto falso 9. Le prove non convincenti del Kosovaro lo avrebbero convinto a valutare questa nuova opzione. L’interprete del ruolo dovrebbe essere uno tra Pedro, ruolo per lui già ricoperto a Barcellona e in Nazionale o Luis Alberto che giocherebbe in una posizione comunque più vicina alla porta rispetto ad ora.

ss lazio new signing vedat muriqi medical test

MIHAJLOVIC RICORDA GALEAZZI A DOMENICA IN



Continua a leggere

Articoli più letti

Editore e Direttore Responsabile: Davide Sperati
Testata Giornalistica - Reg. N°152/2015 - ROMA
Sito non connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.
Copyright ©2015-2021
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica