Pep Guardiola

CALENDARI Guardiola drastico sull’affollamento: “Ci vorrebbe uno sciopero”

CALENDARI Guardiola e una proposta choc per risolvere definitivamente il problema delle troppe partite

CALENDARI Guardiola e una proposta choc per risolvere definitivamente il problema delle troppe partite.

Sulla questione dei calendari Guardiola è uno che si batte da tempo. Al tecnico del City – come ad altri suoi colleghi – non va giù che le squadre di calcio debbano scendere in campo praticamente ogni 3 giorni. Oltretutto in un periodo non certo dei migliori sotto il profilo della salute pubblica. Del problema è tornato a parlare in un’intervista al ‘Daily Star’. Con toni molto più duri del solito.

Le parole non bastano più – incalza deciso – Giocatori e dirigenti, tutti insieme, devono fare qualcosa. Non si può aspettare che la situazione cambi da sola. Uefa, Fifa, Premier League, televisioni, affari. Ognuno decide per il proprio interesse e nessuno si preoccupa del benessere dei giocatori“.

CALENDARI GUARDIOLA, LA SOLUZIONE

Forse – prosegue Guardiola – è ora che i sindacati dicano che non si gioca finchè questa situazione non si risolve. Uno sciopero? Sì, ci vorrebbe“. Ma nel mirino dell’ex mister del Barça non ci sono solo le troppe partite: “La Premier – fa notare – è l’unico campionato che ha tre sostituzioni. Bisognerebbe portarle a cinque come negli altri tornei. Sarebbe un bene viste le tante partite che giochiamo. Ma purtroppo la Federazione e alcuni club si sono opposti“.

HYSAJ CHOC SULLE DONNE, IL VIDEO