Mertens saluta Napoli dopo 9 stagioni e guarda al futuro. Con la Lazio in pole

Mertens saluta Napoli: le parole commoventi in un video su Instagram. In attesa della prossima destinazione (biancoceleste?)

mertens saluta napoli lazio

Mertens saluta Napoli: le parole commoventi in un video su Instagram. In attesa della prossima destinazione (biancoceleste?)

Mertens saluta Napoli. L’attaccante belga conferma le parole di qualche giorno fa del presidente De Laurentiis e ufficializza anch’egli il suo addio. Termina così una lunga storia d’amore, con la squadra, di cui è diventato il miglior marcatore di sempre, e soprattutto con la città. Ed è proprio a quest’ultima che si rivolge in esordio del filmato pubblicato sui social: “Sapevo che questo giorno sarebbe arrivato, ma non quanto sarebbe stato difficile salutare Napoli. Che mi ha adottato, amato e sostenuto sia nei momenti meravigliosi che in quelli difficili. La città e i napoletani saranno sempre nel mio cuore“.

MERTENS SALUTA NAPOLI: “NON UN ADDIO, MA UN ARRIVEDERCI

Un legame fortissimo, che Mertens ha saldato chiamando ‘Ciro’ suo figlio, in braccio a lui davanti al video. E che non ha intenzione di recidere neanche ora che le strade si sono divise: “Io non sono nato qui – spiega – ma, in questi 9 anni Napoli è stata la mia terra ed è diventata parte del mio sangue. Per questo, ho deciso di tenere la mia casa sul Golfo. Così, appena possibile, posso tornare“. E sullo stesso tono si sviluppa anche la frase che conclude il filmato. Anche se con un pizzico di rammarico per il modo in cui è finita: “La mia partenza non è andata come avrei voluto. Questo però per me non è un addio, bensì un arrivederci“.

MERTENS SALUTA NAPOLI. E ORA LA PROSSIMA TAPPA

A Napoli dunque penserà anche ora che si tratterà di scegliere la sua prossima destinazione. Che non sarà quindi l’odiata Juventus: la proposta dei bianconeri, 2 anni più uno a 5 milioni netti, era piuttosto allettante, ma Mertens – rivela La Gazzetta – avrebbe deciso di declinarla. Così come quella della Salernitana: l’attaccante non se la sarebbe infatti sentita di tornare poi a Napoli per giocare il derby. Rimangono a questo punto in piedi le piste estere, dal Marsiglia all’Ajax e al Galatasaray. Ma la Serie A potrebbe restare in lizza, grazie alla Lazio di quel Maurizio Sarri che a Napoli è stato un vero e proprio mentore per Mertens.

mertens saluta napoli sarri