L’intervista a Stramaccioni su Lazio Cagliari e la corsa Champions

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il commentatore Dazn, Andrea Stramaccioni ha rilasciato alla nostra redazione un punto di vista sull’ultimo match giocato dalla squadra di Sarri, sulla corsa Champions e su alcuni giocatori.

Stramaccioni oltre ai 3 punti cosa ha individuato di positivo nella vittoria contro il Cagliari ?

PUBBLICITA

Per la Lazio questa gara è stata di fondamentale importanza. Contavano i 3 punti e sono arrivati seppur con qualche patema finale che sarebbe stato meglio evitare. Mi è piaciuto molto l’approccio alla gara, intenso e aggressivo e se devo dire , anche la sensazione per tutti i 90’ minuti di un gruppo unito, conscio della situazione e compatto anche nella difficoltà. Cosa non banale nel calcio.

La parata di Provedel è tanta roba. E’ troppo consegnargli la maglia da titolare nella nazionale?

Provedel è un esempio di come nel calcio il lavoro ripaghi sempre. Mi piace , parla poco e fa tanti fatti.

La sua parata è stato un gesto tecnico di grande valore poiché arrivato dopo quasi tutta una gara “a guardare”. Questa la cosa più difficile per un portiere , essere chiamato in causa dopo magari 80 minuti di inoperosità e farsi trovare pronto.

Sottolineerei anche la chiusura pronta ed eccellente dello specchio , sull’errato disimpegno di Lazzari.Per me sono state due situazioni in cui ha dato un enorme contributo.

In nazionale di certo ci sono delle gerarchie nella testa del Ct e la maglia da titolare è di Donnarumma , ma se dovesse capitare l’occasione sono sicuro che Provedel si farebbe trovare pronto.

Per Andrea Stramaccioni meglio Isaksen o Felipe Anderson?

Felipe Anderson è di uno spessore globale di esperienza e completezza superiore e se sta bene non credo ci siano dubbi ad oggi.
Ma attenzione che Isaksen sta crescendo molto.

L’ho sottolineato anche in telecronaca , è impressionante la facilità e naturalezza con cui lui dribbla il primo avversario , ma allo stesso tempo deve crescere nelle scelte e nelle decisioni che prende una volta creata superiorità. Di certo con lui la Lazio si è creata una concreta alternativa a Zaccagni , Felipe e Pedro.

Secondo lei la Lazio potrà arrivare fra le prime 4?

La Lazio ora non deve pensare alla classifica , e soprattutto dimenticare i paragoni con lo scorso anno dove ha disputato un campionato pazzesco meritando il secondo posto, perché oggi le fanno male e creano negatività intorno al lavoro.

La Lazio deve solo ritrovarsi partita dopo partita e avere sempre più continuità mettendo in campo le sue qualità che sono evidenti. Ho visto Maurizio sbracciarsi tantissimo per tenere la concentrazione e l’intensità alta per tutti i 90 minuti.

E quello che è accaduto nel forcing finale del Cagliari all’Olimpico in 10 non deve accadere ad una grande squadra perché la gara deve essere già chiusa da tempo e soprattutto perché è successo anche in altre gare di depauperare un risultato praticamente in tasca. Qui il video di Lazio Cagliari

Riproduzione riservata

Leggi anche

Lazio News

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita