lunedì, Aprile 15, 2024

LAZIO NEWS

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita

LEGGI ANCHE

Chi critica Sarri sbaglia, Ma con questa squadra cosa vogliamo di più?

Chi critica Sarri sbaglia. Parliamoci chiaro, ma la Lazio con questo organico deve vincere lo scudetto, la risposta è sicuramente no. Con questo organico la Lazio deve obbligatoriamente arrivare fra le prime quattro, nemmeno. Secondo il punto di vista di quasi tutti, con questa squadra si deve obbligatoriamente arrivare in Europa. Questo sì.

PUBBLICITA

La formazione biancoceleste, come tutti gli anni aleggia sempre nelle prime posizioni della classifica del campionato di Serie A ma non fra le primissime.

Al netto degli errori fisiologici del tecnico, come quelli dei giocatori, dei giornalisti e di chiunque lavori o faccia qualcosa nella vita, diciamoci la verità questa squadra è una buona squadra. Ma la rosa è corta se si vuole andare avanti in qualsiasi tipo di competizione Europea.

Seppur la Lazio ha fatto una campagna acquisti sopra la sufficienza, è pur vero che non è stata a livello dei soldi incassati derivanti dalla qualificazione alla Champions League e dalla cessione di Milinkovic-Savic. Il tecnico aveva chiesto Zielinski e Berardi, sono arrivati invece Kamada e Isaksen.

In tanti avevano detto di investire su un attaccante, perché Immobile inizia ad avere una certa età, invece è arrivato dal Girona un giocatore argentino semisconosciuto che si chiama Castellanos il quale quest’anno ha realizzato soltanto due gol in 20 presenze.

Se noi giochiamo con dei terzini che fanno capo a Lazzari e Marusic, acquistati all’epoca di Simone Inzaghi per fare i quinti di centrocampo, mentre adesso li abbiamo adattati come difensori, bisogna ricordarsi che non nascono per fare questo ruolo. E’ ovvio che la fase difensiva soffra, per quanto poi il tecnico e gli atleti siano bravi ad adattarsi alle esigenze.

Senza poi citare che abbiamo rispolverato dopo un anno e mezzo di panchina un centrale difensivo che si chiama Gila, che sta facendo molto bene per carità, ma se ha fatto un anno e mezzo senza mai giocare un motivo ci sarà…

Poi c’è il capitolo Luis Alberto, che mai nella vita può fare l’interno di un centrocampo a tre, ma grazie alla sua qualità bene o male riesce sempre a far qualcosa di buono.

Per farla breve, più che il tecnico, il problema è la rosa che, per la questione rinnovi e il tasso tecnico non di primissima fascia, va in apnea giocando campionato e coppe.

Riproduzione riservata

LIVE NEWS