Gravina: “Non conoscevo l’Agenzia di controllo prima di venerdì, ecco la mia opinione”

PUBBLICITA

LAZIO NEWS

Presidente FIGC, Gravina nega la conoscenza dell’Agenzia di Controllo

Gabriele Gravina, il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), ha categoricamente negato le voci secondo le quali aveva una conoscenza pregressa dell’istituzione di un’Agenzia di Controllo sui bilanci delle società professionistiche di calcio. Ecco le sue osservazioni riguardo alla questione:

Espressioni Dell’Incomprensione

Gravina ha espresso con chiarezza che non ha mai sentito parlare del progetto di istituzione dell’Agenzia di Controllo sui bilanci delle società professionistiche di calcio: “Prima di venerdì scorso, non ho mai sentito parlare di questo.”, ha detto. Ha inoltre aggiunto che il ministro Abodi, mesi fa, gli aveva solo accennato alla sua idea di rivedere i criteri di nomina dei componenti della Covisoc, smentendo chiunque sostenga il contrario.

Lamentando la Necessità Di Smentite

Il Presidente della FIGC ha espresso rammarico nel dover smentire una fonte non meglio identificata, sottolineando il suo impegno personale a favore della trasparenza. “Mi rammarica dover smentire una fonte non meglio identificata”, ha dichiarato Gravina, sottolineando la sua volontà di mettere la sua “faccia, nome e cognome” a fronte di tali dichiarazioni, nel rispetto della trasparenza e di tutti gli interlocutori del mondo dello sport e del calcio italiano.

Impegnato Nella Trasparenza

Il presidente FIGC, Gravina, sottolinea ancora una volta la sua dedizione alla trasparenza e alla verità. Nonostante le voci e le speculazioni, Gravina si mantiene forte e composto, pronto a smentire qualsiasi affermazione che potrebbe mettere in discussione l’integrità del calcio professionistico in Italia.


whatsapp canale
facebook canale

LIVE NEWS

PUBBLICITA