Keita, il grande rimpianto del Bayer Leverkusen

Nell’articolo pubblicato oggi dal Corriere dello Sport – Stadio a firma di Fabrizio Patania, viene svelato un gustoso retroscena riguardante Keita Balde Diao e il Bayer Leverkusen. L’attaccante è stato decisivo con il suo gol nella sfida d’andata dei play off di Champions League, ma per i tedeschi non si è trattato di una sorpresa. Il club teutonico aveva già seguito l’ex attaccante della Primavera laziale, ed anche in tempi molto recenti.

OTTO MILIONI E MEZZO DI NO – A luglio infatti, dopo aver venduto il polacco Arkadiusz Milik all’Ajax, il Bayer Leverkusen si era messo a caccia di una punta veloce e abile negli inserimenti. Il profilo corrispondente a Keita, per il quale Rudi Voeller ha offerto otto milioni e mezzo di euro alla Lazio per il trasferimento in Germania. Proposta gentilmente rispedita al mittente dal presidente Lotito, segnale anche di come la punta abbia fatto fin dall’inizio parte dei piani del club. La società non ha mai messo sul mercato Keita, che ha pensato con convinzione alla cessione dopo l’esclusione nella sfida di Supercoppa a Shanghai. Il gol contro quella che poteva essere la sua nuova squadra e l’ottima prestazione contro il Bologna hanno fatto tornare il sereno. Ora Keita vuole ripetersi alla BayArena per permettere alla Lazio di coronare il sogno Champions.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS