Seguici sui Social

Calciomercato

Zamparini tuona: “Gilardino arriverà al Palermo. Il ritardo è colpa dei cinesi”

Pubblicato

il

PUBBLICITA

AGGIORNAMENTO ORE 20:00 – Gilardino arriverà, sta aspettando la firma di tutte le procedure, i cinesi in questo senso sono un po’ lenti”.  A garantirlo è il patron rosanero Zamparini al sito stadionews, chiudendo del tutto le voci che nel pomeriggio avevano accostato l’ex attaccante della Nazionale alla Lazio. Il presidente del club siviliano ha poi proseguito: “Hanno già firmato tutto ma ci sono determinate procedure. Il giocatore non sarebbe comunque andato in campo domenica prossima, avrà bisogno di fare un po’ di preparazione con noi. Per fortuna dopo una settimana ci sarà la pausa per le nazionali e abbiamo dieci giorni per recuperarlo”.

Secondo Radio Radio ci sarebbe stato il contatto tra la Lazio e l’attaccante campione del mondo. Gilardino ha già effettuato le visite mediche, avendo un accordo con il Palermo di Zamparini, ma in caso di passaggio del turno da parte della Lazio, l’attaccante vestirebbe bianco celeste.

Dato il lungo ritardo per il tesseramento da parte del Palermo, la Lazio si è inserita nella trattativa, offrendo all’attaccante una prospettiva interessante.

Zamparini ha tranquillizzato la tifoseria rosa nero dichiarando che Gila arriverà a Palermo, si starebbe attendendo solo la conclusione di tutte le procedure tra la sua ex squadra in Cina, lo Guangzhou e appunto il Palermo.

I rapporti tra Pioli e l’attaccante sono ottimi, gli attesati di stima da parte del mister sono plurimi, e il popolo bianco celeste sarebbe lieto e affascinato di vedere suonare il violino di Gila sotto la Nord.

 

Lorenzo Centioni – Fabrizio Piepoli


Pubblicità

Articolo copertina

Inzaghi alla Juve: i bianconeri valutano il dopo Pirlo

Pubblicato

il

Lazio inzaghi

Inzaghi alla Juve – Sul taccuino della società bianconera, in vista della prossima stagione, figura anche il nome del tecnico piacentino

Inzaghi alla Juve – Quella che volge al termine è stata una stagione tutt’altro che brillante per il club bianconero. Le ultime due partite potrebbero coincidere con la vittoria della Coppa Italia e l’ingresso in Champions in extremis, eppure la sensazione è che il rinnovo di Andrea Pirlo sia pressoché improbabile. Alla prima esperienza in panchina l’ex centrocampista di Milan e Juve ha saputo mettersi in gioco e, in caso di successo contro l’Atalanta, conquisterebbe il secondo trofeo stagionale dopo la Supercoppa Italiana. In casa bianconera però, al netto di un’idea di rifondazione, le aspettative erano ben altre: pertanto la dirigenza starebbe valutando i nomi dei possibili sostituti per la panchina.

Juventus-Lazio

I NOMI SUL TACCUINO BIANCONERO

Diversi, allo stato attuale, i nomi accostati alla Juve: da un ritorno di Allegri al colpo Zidane, sogno della tifoseria alla luce delle annate vincenti trascorse con la maglia bianconera da giocatore. L’ingaggio del francese rappresenta però uno scoglio non indifferente, ecco perché il profilo di Simone Inzaghi, sempre gradito alla Juve, non sarebbe un’ipotesi così remota. Il tecnico piacentino non ha mai nascosto la propria volontà di rimanere alla Lazio rimandando però il rinnovo del contratto al termine della stagione. Alla fine del campionato di Serie A mancano due partite, ma non è escluso che dietro il temporeggiare di Inzaghi ci possa essere il desiderio di sposare un nuovo progetto. A una settimana dal termine della stagione la palla passa ai bianconeri, che non hanno però ancora formulato un’offerta concreta per il tecnico, il cui nome circola anche all’estero, Premier League in testa. Dopotutto si sa, le vie del calciomercato sono infinite: non resta dunque che attendere ulteriori risvolti.

INFORTUNIO ACERBI 

SEGUICI SU FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti