Seguici sui Social

News

Marcelo Salas aggredito in vacanza

Pubblicato

in



“Matador, Matador che ce frega de Ronaldo noi c’avemo il Matador… Matador…”.
Chi non ricorda il ritornello che accompagnava le domeniche biancocelesti quando Marcelo Salas, attaccante cileno nato a Temuco nel 1974 e, uomo di punta della Lazio più vincente di tutti i tempi, infiammava l’Olimpico biancoceleste?

Tempi indimenticabili per i sostenitori laziali che si augurano, prima o poi, di poter rivivere quelle stupende sensazioni. Acquistato nel gennaio del 1998 dal River Plate l’attaccante arriva alla corte di Cragnotti, che sborsa 33 miliardi di lire per accaparrarsi le prestazioni del giocatore. Il trasferimento ai biancocelesti si concretizza però solo 6 mesi dopo, appena in tempo per alzare la sua prima coppa. Infatti la Lazio si aggiudica la Supercoppa Italiana battendo il 29 agosto 1998, a Torino, la Juventus con il risultato di 2-1, grazie alle reti di Nedved e Sergio Conceicao. Nella prima stagione romana il cileno realizza 19 gol in 36 presenze e, con la squadra, trionfa nella Coppa delle Coppe contro il Maiorca, ancora grazie ad un 2-1, conseguito grazie alle marcature di Vieri e Nedved. La stagione 1999-2000 inizia con la vittoria della Supercoppa Europea contro il Manchester United con il gol decisivo proprio di Salas e finisce con la vittoria dello Scudetto e della Coppa Italia. Nella stagione successiva, 2000-2001, la società biancoceleste naviga in cattive acque finanziarie ed il cileno è costretto a lasciare la capitale. Marcelo viene ceduto alla Juventus per 25 miliardi più il cartellino di Kovacevic fra i rimpianti dei tifosi biancocelesti che vedono uno dei loro eroi più amati del momento fare le valigie e lasciare Roma.

Ora ancora una volta, il suo nome torna alla ribalta, ma stavolta non per qualche suo successo sul terreno di gioco ma per una disavventura che il cileno ha vissuto mentre si trovava in vacanza con la ragazza. Infatti, mentre l’ex attaccante biancoceleste soggiornava in un residence nella Repubblica Dominicana, è stato aggredito e picchiato dagli agenti di sicurezza. La scena è stata ripresa e sta facendo il giro delle tv cilene. Nel video si vede Salas che stava litigando con un altro turista, quando poi è avvenuta l’aggressione da parte della sicurezza del residence. “El Matador” ha preferito non commentare l’accaduto: “Non è successo niente, stiamo bene e siamo tranquilli, non ho riportato conseguenze quindi non c’è niente da commentare”, queste le sue parole riportate dal Corriere dello Sport.

Continua a leggere
Pubblicità

News

Stadio Olimpico Lotito e la Lazio ottengono lo sconto: tour in vista?

Pubblicato

in

Olimpico derby Lazio e Roma


Stadio Olimpico Lotito è riuscito a spuntarla ottenendo uno sconto sul prezzo dell’affitto del campo

Stadio Olimpico Lotito – Dopo il periodo del Lockdown a causa del Coronavirus, sono cambiate molto cose nel mondo ma anche all’interno del mondo calcio. Infatti gli stadi sono rimasti vuoti, privi di pubblico, questo ha fatto sì che i proventi dei biglietti non entrassero nelle casse delle società. I presidenti di Lazio e Roma, hanno trovato una dicitura negli accordi, così, si sono rivolti a Sport e Salute, che affitta lo stadio per ottenere uno sconto sugli “oneri per la concessione in uno dello Stadio Olimpico e delle strutture commerciali annesse”. La cifra è tra i 3-4 milioni divisi tra parte fissa e variabile e, nella giornata di ieri, Lotito è riuscito a ottenere uno sconto di 300.000 euro. Domani toccherà a Friedkin fare la stessa cosa.

NUOVA IDEA

Nel frattempo, Sport e Salute ha lanciato una nuova idea, vorrebbero aprire lo stadio durante la settimana per permettere ai turisti o a entrambi i tifosi, di poter visitare l’impianto con delle guide creano un museo per Lazio e Roma. Gli introiti dei biglietti finirebbero in minima parte anche alle due società. Nelle prossime settimane, si riparlerà di questo progetto.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?