Seguici sui Social

Non solo Lazio

CINEMA – Giuliano Gemma, uno dei miti degli “Spaghetti western”

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Il 2 settembre del 1938 nasceva a Roma Giuliano Gemma. Trascorre però l’infanzia a Reggio Emilia fino al 1944 quando, con i genitori, torna a Roma.

E proprio a Roma da bambino, giocando in un prato, trova un ordigno bellico il cui scoppio accidentale gli provoca delle ferite. Una delle quali gli lascia un visibile segno sullo zigomo sinistro. Appena dodicenne inizia a frequentare le palestre dedicandosi soprattutto alla ginnastica attrezzistica. Dai sedici ai diciotto anni si appassiona al pugilato prendendo parte anche ad alcuni incontri tra cui un Torneo Novizi. Accanto alla passione per lo sport ce n’è però anche un’altra: il . A quattordici anni Gemma già frequentava gli stabilimenti di Cinecittà, dove il padre lavora come segretario di produzione. A diciotto anni inizia la carriera artistica lavorando in alcuni film come stunt-man. Partecipa inoltre a diversi spot pubblicitari televisivi e cinematografici.

L’ESORDIO

Il suo primo ruolo risale al film Messalina”, quando viene notato da Duccio Tessari che alcuni anni dopo, nel 1961, gli affida il primo ruolo da protagonista per il personaggio dell’atletico e prestante Crios in “Arrivano i Titani”. Sono oltre un centinaio i film interpretati da Gemma tra cinema e televisione. Nella sua carriera ha affrontato i generi più diversi: dalla commedia in costume a quella brillante, dal dramma all’avventura ai film di mafia, dal genere cappa e spada ai polizieschi, dando vita a tanti personaggi e lavorando al fianco di tante grandi star internazionali. Negli anni conserva l’abitudine di non usare mai controfigure e pur meritandosi la fama di pistolero piu bello e amato dei western all’italiana nel corso della sua carriera dimostra di saper affrontare ruoli molto piu complessi e impegnativi.

Intensa la sua attività anche in tv, iniziata nel 1978 e proseguita per tutti gli anni ’80 e ’90. Nel 1985 con l’amico Duccio Tessari porta al cinema uno dei piu celebri eroi del fumetto “Tex e il signore degli abissi”. Subito dopo interpreta “Speriamo che sia femmina” di Mario Monicelli. Giuliano Gemma amava e praticava molti sport. L’alpinismo e le scalate all’equitazione, al nuoto, al paracadutismo (aveva il brevetto di paracadutista civile), allo sci invernale e acquatico, al , al tiro con la pistola, ai tuffi. Collezionava armi antiche e quadri moderni. Inoltre uno dei suoi passatempi preferiti era fare sculture in bronzo, passione sfociata in molte mostre. Il 1° ottobre 2013 muore nell’ospedale di Civitavecchia per i traumi subiti nel grave incidente stradale in cui è rimasto coinvolto, il giorno stesso, a Cerveteri.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK


Pubblicità

Primo Piano

L’Italia batte la Turchia ed Immobile cita Lino Banfi

Un inizio straripante per gli azzurri di Mancini dove ha brillato anche la stella biancoceleste Immobile. Lo stesso Immobile cita Lino Banfi dopo il gol, scopriamo il perché

Avatar

Pubblicato

il


Un inizio straripante per gli azzurri di Mancini dove ha brillato anche la stella Immobile. Lo stesso Immobile cita Lino Banfi dopo il , scopriamo il perché

L’Italia se la canta e se la suona, 3-0 senza alla Turchia. A segno vanno un autogol di Demiral su tiro-cross di Berardi, su assist di Ciro e lo stesso Immobile con un tap-in sottoporta.

immobile
Immobile

Dopo il gol Immobile cita Lino Banfi e ai microfoni della Rai a fine partita spiega il perché. “Ci è arrivato un messaggio da Lino Banfi che ci chiedeva di gridare porca puttena”. Gol e promessa mantenuta da Immobile che inoltre si è dichiarato entusiasta della prestazione azzurra e ha voluto dichiarare il gol al pubblico presente allo stadio.

Banfi
Lino Banfi

DEFINITO LO STAFF DI SARRI

Continua a leggere

Non solo Lazio

Foden come Gazza, che look per gli Europei

Il baby talento del Manchester City si è ispirato ad una vecchia conoscenza della Lazio. Foden come Gazza, almeno sul look, in campo ricorderà Gascoigne?

Avatar

Pubblicato

il


Il baby talento del si è ispirato ad una vecchia conoscenza della Lazio. Foden come Gazza, almeno sul look, in campo ricorderà Gascoigne?

Giovane, talentuoso, esuberante, Foden come Gazza. Il baby talento del Manchester City allenato da Pep Guardiola si è ispirato per il suo nuovo taglio di capelli ad una vecchia conoscenza della Lazio, Gascoigne. Foden come Gazza agli Europei del 1996. Quando la stella inglese si è presentata in campo con un look biondo platino.

Gascoigne 1996 inghilterra
Gascoigne 1996

Foden ha quindi scatenato paragoni inevitabili. I tifosi inglesi si augurano che oltre che con il look Foden possa replicare le giocate di Gascoigne che in quell’anno portò L’Inghilterra fino alle semifinali realizzando nella competizione 1 su azione e decidendo ai rigori i quarti contro la Spagna. Foden si è detto onorato del paragone e non gli dispiacerebbe essere chiamato “Stockport Gazza”, dal nome della sua natale.

foden
Foden e Guardiola

SKY DAZN MURDOCH RIFIUTA

Continua a leggere

Non solo Lazio

Europei, Nesta e Totti daranno il via alla cerimonia d’apertura

Europei, questa sera allo Stadio Olimpico si svolgerà la prima partita. Prima dell’incontro tra Italia e Turchia ci sarà la cerimonia d’apertura con 2 ospiti speciali, Nesta e Totti.

Avatar

Pubblicato

il


Europei, questa sera allo Stadio Olimpico si svolgerà la partita. Prima dell’incontro tra Italia e Turchia ci sarà la cerimonia d’apertura con 2 ospiti speciali, Nesta e Totti.

Il grande giorno è arrivato, iniziano gli Europei di calcio. Si parte subito con la nostra Nazionale che sfiderà sul prato dell‘Olimpico la Turchia. Prima dell’incontro ci sarà la solita cerimonia d’apertura. 2 ospiti speciali per l’evento Nesta e Totti. Le 2 di Lazio e Roma lanceranno un pallone in aria e sopra la testa dei 16000 presenti allo stadio, come per magia sorvoleranno l’Olimpico, le frecce tricolori. Per Nesta e Totti calpestare l’erba di Roma sarà un ritorno al passato che gli ricorderà le mille battaglie nei , ma anche le gioie condivise in Nazionale.

Nesta e Totti
Nesta e Totti

SARRI SUL MURALES DEDICATO A MOURINHO

Continua a leggere

Articoli più letti