Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

L’avv Mignogna sullo Scudetto 1915: “Grazie per lo spettacolo per Chiara. La Class Action?…”

Avatar

Pubblicato

il

Striscione dello scudetto della Lazio 1915

Gli ultimi aggiornamenti dell’avv Mignogna sullo Scudetto 1915 e Class Action AIA.

Così, ai microfoni di ‘ElleRadio’, l’avv. Gian Luca Mignogna sullo Scudetto 1915 Class Action AIALe battaglie della Class Action e quella dello Scudetto 1915 vanno avanti con estrema determinazione. Vorremmo sicuramente trovare maggiore appoggio, anche se queste rivendicazioni ormai hanno gambe forti per camminare da sole.

SPETTACOLO PER CHIARA

Per lo Scudetto 1915 devo ringraziare per l’organizzazione dello spettacolo in favore di Chiara Insidioso. Spero ci sia il sold out assoluto, perché quella sera deve essere vissuta per Chiara, ho conosciuto il padre Maurizio ed è una persona eccezionale, spero che attraverso questa serata si possa dare un aiuto concreto a Chiara. Credo poi che questo spettacolo resterà scolpito nella memoria: è la prima volta che una vicenda di questo tipo viene portata a teatro, è un grande onore per una vicenda che è uno dei fiori all’occhiello della storia della Lazio.

ITER RIVENDICAZIONE

Per quanto riguarda l’iter della rivendicazione dello Scudetto 1915, la nomina della Governance della Lega è stata rinviata a maggio: è più di un anno che c’è questa situazione di stallo, ma sarà logico e consequenziale affrontare questo tema, anche se a qualcuno piacerebbe insabbiare la questione, considerando che c’è anche del fuoco amico che ci amareggia molto. Abbiamo trovato con la nostra ricerca dei documenti che attestano inconfutabilmente come la Lazio sia stata Campione dell’Italia Centrale e successivamente Campione dell’Italia Centro-Meridionale col titolo del Sud rimasto vacante. In più abbiamo comprovato come il Genoa si rifiutò di disputare la partita che avrebbe stabilito se i Grifoni oppure il Torino o l’Inter si sarebbero qualificati per la finalissima. Capisco che qualcuno che porta dei colori sociali diversi potrebbe avere un “malore sportivo” di fronte a questi esiti legali, ma la giustizia sportiva deve trionfare sempre. La cosa più clamorosa è come per cento lunghissimi anni siano state seppellite le prove e i meriti di quei ragazzi che invece di vedersi riconoscere lo Scudetto furono costretti ad andare in guerra per difendere la Patria.

CLASS ACTION

Sulla Class Action, faccio i complimenti per l’iniziativa dell’avv. Previti, perché chiunque si muove per difendere la Lazio ha il mio plauso. Però sui mezzi di comunicazione è stata fatta un po’ troppa confusione tra le due iniziative, che sono separate e diverse nella loro dinamica. Bisognerebbe capire perché venga fatta questa scelta di accorpare le cose e confondere di fatto la gente: la class action è un’azione collettiva, che unisce i tifosi/consumatori laziali che hanno visto lesi i loro diritti. L’abbiamo spiegato, chi ha speso dei soldi per vedere le partite deve vedere applicato il protocollo VAR correttamente, perché vanta dei diritti commerciali. Non ho letto gli atti dell’altra azione legale che dovrebbe portare in giudizio l’arbitro Giacomelli, per rispetto non mi pronuncio, ma posso dire che si tratta di due iniziative completamente diverse. Subito dopo Pasquetta metteremo online le richieste di adesione sul sito ufficiale del Comitato Consumatori Lazio, ovvero Laziostory.it, che permetterà di aderire anche a distanza alla Class Action. Abbiamo notificato l’atto di significazione e diffida sia all’AIA sia alla FIGC, inoltrandolo per conoscenza anche a UEFA, FIFA e IFAB, ovvero l’istituto che disciplina le regole del gioco del calcio, tutto ciò grazie a Nathalie Trane che ha tradotto l’atto in francese.

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI DAMIANO ER FAINA SU BALOTELLI

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


News

LAZIO FIORENTINA Sarri categorico – Le scelte di formazione in vista del match

Avatar

Pubblicato

il

lazio fiorentina sarri
<

In vista di Lazio Fiorentina Sarri sembra avere le idee chiare sulla formazione che scenderà in campo contro i viola all’Olimpico

LAZIO FIORENTINA Sarri sicuro – Match importante, quello di questa sera, per capire dove i biancocelesti possono spingersi in ottica classifica. Reduci dalla pesante sconfitta del Bentegodi contro il Verona, i ragazzi di Sarri sono chiamati al riscatto contro una delle realtà più concrete del nostro campionato. Dopotutto la Lazio ha dimostrato, nelle ultime uscite, di riuscire a tirare fuori tutta la qualità di cui dispone proprio nei match di alto spessore, Derby e Inter su tutti. Di contro, di fronte a un avversario sulla carta più abbordabile, la squadra si è sciolta e troppo spesso ha finito per farsi schiacciare. Urge una ripresa, la classifica sorride ancora ai biancocelesti che si trovano pienamente in corsa per gli obiettivi prefissati ma, a partire dal match odierno, i tifosi e l’ambiente pretendono una reazione netta, da grande squadra. In vista della sfida contro i viola Maurizio Sarri sembra intenzionato a escludere nuovamente Luis Alberto preferendogli Toma Basic. Esclusione anche per Lucas Leiva a beneficio di Cataldi. In difesa rientreranno dalla squalifica Acerbi e Luiz Felipe, mentre le corsie saranno presidiate con molta probabilità da Lazzari a destra e Marusic dalla parte opposta. In avanti confermato il tridente titolare. Di seguito le probabili formazioni del match, in programma alle 20.45 all’Olimpico.

LAZIO 4-3-3: Reina; Lazzari, Acerbi, Luiz Felipe, Marusic; Basic, Cataldi, Milinkovic; Pedro, Immobile, Felipe Anderson.

FIORENTINA 4-3-3: Terracciano; Odriozola, Igor, Milenkovic, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Saponara, Vlahovic, Sottil.

Continua a leggere

News

“Laziali aggrediti a Bologna”: la denuncia di Fedez

Avatar

Pubblicato

il

fedez 3
<

“Laziali aggrediti a Bologna”: il noto rapper Fedez rivela un episodio accaduto durante la partita dello scorso 3 ottobre.

“Laziali aggrediti a Bologna”. La rivelazione è arrivata durante l’ultima puntata di ‘Muschio Selvaggio’, il programma web condotto da Fedez e Luis Sal. E’ stato lo stesso rapper a parlarne, citando quanto visto nel corso di una diretta streaming: “L’autore – racconta – era allo stadio per assistere a Bologna-Lazio. Ha voluto fare un pò il pi***a e ha iniziato a cantare i cori dei biancocelesti tra i sostenitori rossoblu. Per poco non ha preso le botte. Il che ci può stare, li ha istigati, anche se la reazione è sempre eccessiva”.

Ma il racconto non si ferma qui: “Ad un certo punto si vede una scena orribile ripresa per sbaglio. Un tifoso rossoblu, molto palestrato, se l’è presa con un famiglia. Questo perché una bambina e un neonato avevano una maglia biancoceleste. Ecco, questa roba è davvero esagerata”.

Continua a leggere

Conferenza stampa

Sarri Luis Alberto – Non sembra esserci più spazio per lo spagnolo

Avatar

Pubblicato

il

Sarri Luis Alberto
<

La questione Sarri Luis Alberto chissà come andrà a finire? 

Durante la conferenza stampa andata in scena oggi pomeriggio nel Centro Sportivo di Formello, Maurizio Sarri glissa sul momento che sta vivendo lo spagnolo, girando intorno al problema.

“Luis ha fatto dodici partite, di cui otto da titolare e, nelle altre quattro, ha giocato praticamente sempre 40 minuti. Sinceramente faccio fatica a vederlo come uno che non sta giocando”. Infatti nessuno ha detto che Luis non gioca, anche se nelle ultime tre gare giocate dalla Lazio è sempre partito dalla panchina, il problema di Luis Alberto è che prima dell’arrivo di Sarri, qui a Roma veniva chiamato “Il mago”, per le sue brillanti giocate.

Vederlo così lontano da Ciro Immobile e non più punto di forza della squadra, può fare un certo effetto, soprattutto quando la Lazio non vince. Sarri poi fa un discorso giusto parlando di CollettivoCi sono dei momenti della stagione in cui le necessità del singolo non corrispondono alle necessità della squadra e del collettivo”.

Se la Lazio risolverà i problemi tattici ci sarà spazio anche per Luis Alberto parola di Sarri, altrimenti ci sarà poco spazio per lo spagnolo in questa stagione: È un giocatore importante per noi e si spera di risolvere tutti i problemi e di poterci permettere anche Luis Alberto”. Domani la Fiorentina di Italiano e domenica a Bergamo contro Gasperini. Saranno due gare importanti contro dirette avversarie per la corsa all’Europa. Speriamo che Sarri abbia ragione con o senza Luis Alberto. 

Continua a leggere

Articoli più letti