LAZIO Perin il prescelto in caso di addio di Strakosha

Già quattro acquisti in casa biancoceleste. Ora spazio alle cessioni. Ma se partisse Strakosha, ci sarà l’assalto a Mattia Perin in uscita dalla Juventus

Biancocelesti pronti per partire verso Auronzo, dove scatterà la prima fase del ritiro estivo. Inzaghi ha ricevuto già quattro regali dalla dirigenza, tra cui il suo pupillo Lazzari. Ora in casa Lazio si guarda alle cessioni, avendo una rosa troppo ampia ed elementi che non rientrano più nel progetto tecnico del mister. In questi giorni ci sono molti rumors provenienti dall’Inghilterra, che vedono squadre di Premier League interessate a Thomas Strakosha. Il portiere albanese dei capitolini potrebbe anche cambiare aria, provando una nuova esperienza in un campionato ricco di fascino. Su di lui è fortissimo l’interesse del Newcastle, pronto a soddisfare le richieste di Lotito. I Magpies sono pronti ad arrivare anche a 40 miliorni di euro per assicurarsi le performance dell’albanese. In caso di chiusura dell’operazione, Inzaghi ha già fatto il nome del suo sostituto: Mattia Perin. Il portiere vieneda una stagione da panchinaro e la Juventus è pronto a cederlo dopo il ritorno di Buffon. Il portiere italiano ha molte pretendente, in Italia e all’estero e la Lazio sta monitorando il via va intorno al numero 1. La dirigenza capitolina è pronta ad offrire circa 10-12 milioni per portarlo a Formello. I buoni rapporti tra i due club, la voglia di giocare titolare di Perin e la volontà di cederlo da parte della Juve, potrebbe facilitare l’operazione. Ma tutto ruoterà sulla permanenza o meno di Thomas Strakosha.

LA STRATEGIA DI RADU PER RESTARE ALLA LAZIO