Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Nuno Espirito Santo non ci sta: “Noi giochiamo e intanto la gente muore”

Pubblicato

in

Nuno Espirito Santo


non ci sta e si sfoga duramente – La Premier ancora non è si fermata e le partite continuano a svolgersi regolarmente

Nuno Espirito Santo non ci sta – Ieri sera si è giocato il turno di andata degli ottavi di . Se Roma e Inter non ne hanno preso parte per via del Coronavirus e le indicazioni ricevute dalla Uefa, le altre partite si sono regolarmente giocate. Non per tutti però, questa cosa ha portato felicità, anzi, in questi tempi in cui il Coronavirus è padrone dei Paesi, l’allenatore del Wolverhampton che ieri è sceso in campo per dirigere la sua squadra non ci sta e s’infuria con il sistema:

“In questo momento giochi una partita di calcio e poi ti rendi conto di cosa stia accadendo, con gente malata e che muore in tutte le parti del Mondo, è totalmente assurdo. Continuiamo a giocare a calcio, totalmente assurdo. Poi disputare partite senza tifosi è inutile, perché il calcio è spettacolo, intrattenimento e noi giochiamo soprattutto per loro. La trasferta di oggi è stata totalmente rischiosa per tutti noi che abbiamo viaggiato, considerando i tempi che ci sono oggi complicati. Siamo preoccupati anche per i nostri avversari. Al ritorno giocheremo senza tifosi e questa non è una bella cosa, ci sono delle cose che vanno al di là del calcio ovvero la salute che è molto più importante del calcio”.

“Siamo tutti preoccupati, questa situazione va ben oltre al nostro sport. Giocare a porte chiuse? Questa non è una soluzione logica, questa cosa non è normale. Ci dobbiamo fermare, è pericoloso continuare in questo modo”.

SEGUICI SU FACEBOOK

Pubblicità

News

Bruno Giordano fa gli auguri a Maradona: “60 anni fa la nascita del Dio del calcio”

Pubblicato

in



Nella giornata di oggi, Diego Armando Maradona compie 60 anni. Tra i numerosi messaggi di auguri, anche quello di Bruno Giordano

BRUNO GIORDANO: “Ai tempi del Napoli abbiamo giocato insieme. 60 anni fa nasceva il Dio del calcio, Diego Armando Maradona. Lo ringrazio perché ho avuto la possibilità di giocare accanto a lui e di essere suo amico. Gli voglio un gran bene e gli faccio tanti auguri di buon compleanno“. Così Giordano ai microfoni di Kiss Kiss Napoli.

 

Continua a leggere

Articoli più letti