Seguici sui Social

News

Lazio Keita: “Ringrazio l’Italia, mi piacerebbe tornare. Lotito come un padre”

Pubblicato

in

Keita balde attaccante Monaco


Lazio Keita si racconta – L’ex biancoceleste parla del rapporto con Lotito e dell’arrivo a Roma

Lazio Keita continua a parlare della sua avventura in biancoceleste e svela alcuni dettagli di quel periodo:

“Avrei potuto giocare con la Juventus, l’Inter o il Milan. Queste ultime due mi volevano molto, però sono stato vicinissimo alla Juve ma alla fine l’operazione non si concluse e andai al Monaco. Ricordo ancora la gioranta passata con Eto’o quando ero un bambino, palleggiamo insieme. Ho la foto di quel giorno, vennero nel nostro paesino e ci portarono al Camp Nou per un allenamento con lui. Il destino ha voluto che poi qualche anno dopo l’ho sfidato sul campo in un Lazio Sampdoria. È stato un sogno, ci siamo scambiati la maglia e ovviamente la conservo, è una delle più importanti”.

L’ARRIVO ALLA LAZIO

“Sono arrivato entusiasta, ero felicissimo. Tutti potevano leggere il mio nome sui giornali o sulla tv, una bellissima cosa. Ovviamente all’inizio non è stato facile, io e Tounkara ci allenavamo con la prima squadra ma non avevamo ancora il tesseramento quindi non potevamo scendere in campo. Allora organizzavano delle amichevoli per farci giocare. A un tratto pensavo sarebbe tutto finito, che non potessi giocare e saltasse tutto per via di qualche problema con il passaporto. Grande emozione il debutto contro il Chievo. In quella partita stavamo vincendo 3-0 e il mio pensiero è stato subito al mio ingresso. Se non fossi entrato con quel risultato non mi avrebbero fatto più esordire”.

LAZIO, KEITA E IL RAPPORTO CON LOTITO

“Reputo Lotito come un padre. Sono arrivato a 16 anni e mi ha portato in squadra. Non è una persona semplice ma molto particolare. Sta facendo molto bene con la Lazio e ho rispetto per lui e lui per me. Sì, abbiamo discusso come padre e figlio, però non abbiamo problemi tra di noi. L’Italia per me, è il mio primo Paese, gli devo tutto ciò che ho e che sono, infatti in futuro mi piacerebbe tornare”.

Lazio Correa: “Inzaghi? Uno dei migliori. Siamo un grande gruppo”

Quanto ci manchi…. Intervista a un grande Laziale, Federico Terenzi.

Continua a leggere
Pubblicità