Seguici sui Social

Articolo copertina

Lazio Leiva: “Scudetto? Potrebbe accadere di tutto. Mi sto riprendendo”

Pubblicato

in



al momento, si sta riprendendo dall’operazione effettuata qualche settimana fa

Lazio Leiva tornerà in campo non appena il campionato riprenderà. Il brasiliano però, insieme allo staff, sta riprendendo la giusta forma dopo l’operazione al ginocchio di qualche settimana fa. Il giocatore ex Liverpool è anche molto attivo sui social e ha parlato del momento legato al Coronavirus tramite una diretta Instagram di Esporte Interattivo: “Mi rende molto triste vedere che tanta gente muore, questo è un momento di agonia. Però è anche vero che oltre alla sofferenza, stiamo assistendo a molti gesti di solidarietà. La mia famiglia è andata in Brasile quando qui le cose iniziavano a farsi complicate e dopo una settimana c’è stato l’isolamento anche lì. Quindi hanno deciso di prendere un volo e tornare a Roma, almeno facciamo la quarantena insieme”.

RIPRESA DEL CAMPIONATO E FUTURO

“Dopo l’intervento ho subito iniziato il percorso riabilitativo a casa, alcune volte viene un fisioterapitsta ad aiutarmi. Sto cercando di tornare in forma per quando riprenderà il campionato. Una data certa? Ancora non è stato deciso nulla, però penso si saprà entro l’inizio di maggio. In quel periodo dovrebbe partire la “fase 2” qui in Italia. Siamo in attesa del Governo e di quello che deciderà. Futuro? Qui in Italia mi sento molto bene, sono stato subito accolto da questa grande tifoseria e dal club. Sono felice di poter giocare in un campionato del genere e con questa maglia addosso. Voglio proseguire con la Lazio. Mio figlio? Anche a lui piace molto il calcio, ci gioca sempre”.

ISOLAMENTO FORZATO

“Quarantena? Io a un certo punto ero tentato all’idea di tornare in Brasile e fare la quarantena lì, però non avendo l’autorizzazione della società, ho dovuto abbandonare il tutto, giusto così, perché al ritorno avrei dovuto rispettare quindici giorni di quarantena. Quindi tutti quanti noi giocatori, stiamo facendo la quarantena qui in Italia, nelle proprie abitazioni, non abbiamo ricevuto l’autorizzazione per lasciare il Paese. Io naturalmente pensavo molto alla mia famiglia, pensavo che il Brasile potesse essere più sicuro perché lì non era grave come qui in Italia, forse non lo è tutt’ora, però li volevo vicino, quindi faremo l’isolamento qui, tutti insieme. Coronavirus? L’avevano sottovalutato tutti, inizialmente, veniva scambiato per un semplice raffreddore. Ora però già si parla di come e quando riprendere il campionato. Decidere ora è veramente difficile, non si possono accontentare tutti”.

SCUDETTO LAZIO

“Alla ripresa potrebbe accadere qualsiasi cosa e sono pronto a ripartire con la Lazio. Lo stop è arrivato quando ci trovavamo a un punto dalla Juventus. Se ci sarà l’opportunità di riprendere, daremo sicuramente tutto per dire la nostra. Noi vogliamo finirlo, altrimenti guarderemo già alla prossima stagione. In qualsiasi caso, sarà veramente un onore tornare a giocare la Champions League”.

 

LEGA SERIE A – Voto unanime da parte delle società: sì alla ripresa del campionato

Ruben Sosa: “Difficile ipotizzare una ripresa. Lazio? Merita quella posizione in classifica”

Articolo copertina

CAGLIARI LAZIO Conferenza Inzaghi: “Carichi per la partenza”

Pubblicato

in



CAGLIARI – Questo pomeriggio, Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza e ha presentato il match della Sardegna Arena

Domani si parte: la squadra è pronta?

I ragazzi hanno lavorato al meglio in queste settimane. Abbiamo avuto problemi specie in difesa e non siamo riusciti a inserire in tempo i nuovi. Partiremo con gli stessi dello scorso anno”.

Questa la stagione più bella o la più difficile?

“Sarà difficile ma siamo carichi e non vediamo l’ora di riprendere il nostro cammino. La scorsa è stata una stagione piena di emozioni conclusa con il ritorno in Champions”.

Dove colloca la Lazio alle griglie di partenza?

“Non mi pongo obiettivi, alleno una squadra seria con dei ragazzi di grande valore e daremo tutto per raggiungere i nostri traguardi”.

C’è fiducia per ulteriori rinforzi?

“C’è tempo e c’è apertura da parte del presidente. Questa è una squadra che va aiutata sul mercato perché gli infortuni capitano, la stagione è lunga ed è meglio essere coperti”.

Lazio seconda difesa del campionato scorso. Importante l’arrivo di Hoedt?

“Ora siamo in difetto numerico, vogliamo migliorarci sempre e in questo senso Hoedt può darci una mano perché conosce la Serie A e l’ambiente”.

Domani che partita si aspetta?

“Una gara dura, difficile, contro una squadra di valore e contro un tecnico di grande qualità”

e Milinkovic sono in grado di partire dal 1′ domani?

Penso di sì, si sono allenati e sono pronti per giocare domani a Cagliari

Indisponibili in vista di Cagliari?

“Saranno out Bastos, Luiz Felipe, Vavro e Lukaku. Gli altri saranno tutti a disposizione”

Questo sarà l’anno della sua consacrazione?

Più che la mia mi auguro sia l’anno della consacrazione della squadra. Mi sarebbe piaciuto avere subito a disposizione i nuovi arrivi ma ci sono stati dei problemi. Muriqi è un ottimo acquisto ma è reduce da un infortunio ed è in quarantena in Turchia. In ogni caso sono convinto che potrà darci una mano”.

Continua a leggere

Articoli più letti