Seguici sui Social

News

Anna Falchi: “I cartonati? Bellissima iniziativa. Siamo una famiglia”

Pubblicato

il

Lazio Anna Falchi
PUBBLICITA



Ancora non si ha una data certa per il ritorno allo stadio da parte dei tifosi, a la Lazio, ha voluto creare un’ottima iniziativa alla quale ha partecipato Anna Falchi

L’attrice, ha sempre dimostrato l’amore per la Lazio, nel 2000 è diventata la sua madrina e ora ha deciso di partecipare all’iniziativa della società “Non sarai mai sola” che consiste nello scegliere il proprio posto all’interno dello stadio che verrà poi riempito dalla propria sagama, i soldi andranno alla croce rossa italia. Su questo argomento Anna Falchi ha rilasciato alcune parole al Corriere dello Sport

LE SUE PAROLE

“Lo stop? Beh è una cosa che fa parte di noi, sappiamo che siamo nati per soffrire, è nel nostro DNA, per questo infatti, lotteremo come prima. Per quanto riguarda lo scudetto, non saprei, diciamo che ora si affronterà quasi un campionato nuovo, tutte le squadre avranno le stesse chance, un po’ come ripartire da zero. Sono contenta che ci sia stato il via libero per il calcio, è molto importante per ritornare alla vita di sempre, aiuterà molte persone. Siamo una grande famiglia, spero che durante questo stop la squadra abbia conservato la voglia di vincere e tutta la grinta messa in campo, siamo una grande squadra. Anche Inzaghi non ha mai sbagliato una scelta, inoltre riesce a gestire bene la panchina, tutti sono utili, anche se è un po’ corta. Partite da casa? Mi godrò più le azioni e riuscirò a vedere da vicino i calciatori. L’idea dei cartonati è stata sensazionale, inoltre è per uno scopo benefico. Io ho scelto la Monte Mario perché vado spesso lì, sarà un bel colpo d’occhio da casa, la Lazio non si sentirà sola”.

LAZIO FORMELLO Torna Vavro, esami per Milinkovic

Anna Falchi: “I cartonati? Bellissima iniziativa. Spero la Lazio riparta alla grande”


Continua a leggere
Pubblicità

News

Olimpiadi 2021: Italia salva, andrà a Tokio

Pubblicato

il

Firmato il decreto del consiglio dei Ministri sull’autonomia del Coni. L’Italia andrà alle Olimpiadi di Tokyo con il Tricolore e l’inno

L’ultimo Consiglio dei ministri del governo Conte bis ha salvato l’Italia da un’amara pagina di sport: è stato infatti approvato un decreto legge sull’autonomia del Coni. Evitata, di conseguenza, la sanzione da parte del CIO. Andando per ordine: in seguito alla riforma del primo Governo Conte, il Coni ha perso la propria autonomia a causa dell’ingresso nell’organo governativo Sport e Salute. La successiva riforma, concepita proprio per cancellare la precedente, non è bastata a evitare il rischio sanzione. Infatti il Comitato esige che a partecipare ai Giochi olimpici siano soltanto le nazioni che godono di autonomia sportiva. Nella fattispecie, l’Italia avrebbe violato l’articolo 27 della Carta Olimpica, secondo cui “i Comitati olimpici nazionali devono preservare la propria autonomia e resistere a pressioni di qualsiasi tipo, incluse quelle politiche, giuridiche, religiose o economiche”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti