Seguici sui Social

Articolo copertina

Lazio Lotito parla alla squadra per caricarli: obbiettivo Atalanta

Pubblicato

in

Lotito


parla alla per ricordargli che il sogno che volevano raggiungere prima dello stop è ancora possibile

Lazio Lotito parla alla squadra – Oggi dopo quasi 4 mesi di stop, la Lazio, giocherà la prima partita ed affronterà una delle avversarie peggiore: l’Atalanta. La Juve ha già vinto la sua partita battendo il Bologna e ora si è portata a più 4 dalla Lazio. Nei giorni scorsi il mister Inzaghi ha cercato di incoraggiare i suoi tramite un discorso per tenere alta la concentrazione. Ieri invece, fuori al centro sportivo di Formello, si sono presentati circa 500 tifosi per incoraggiare la squadra e fargli sentire il proprio calore, incitandoli per quel piccolo sogno a cui tutti sperano.

LOTITO

Ma l’incoraggiamento da parte di Inzaghi e i tifosi non è stato l’ultimo, infatti sempre nella giornata di ieri, intorno le ore 16.30 nella sala conferenze, il presidente Lotito ha voluto tenere un piccolo discorso per la squadra. Secondo il Corriere dello Sport il numero uno biancoceleste ha chiesto il massimo impegno e responsabilità per poter continuare a inseguire un sogno.

L’ARBITRO DELLA PARTITA

TIFOSI A FORMELLO PER INCORAGGIARE LA SQUADRA

Articolo copertina

Italia Viva attacca: “Gravissimo e poco trasparente il voto su Lotito”

Pubblicato

in

lotito senatore


Il gruppo dei Senatori di Italia Viva accusano duramente le modalità che porterebbero Claudio a diventare senatore della Repubblica.

“La decisione della Camera di Consiglio della giunta delle elezioni di proporre all’aula di annullare l’elezione del senatore Vincenzo Carbone in seguito al ricorso presentato da Claudio Lotito rappresenta un pericolosissimo precedente per tutti i casi di verifica dei poteri in corso al Senato”. Questa è la nota stampa che arriva direttamente dai senatori del Gruppo di Italia Viva. “Lo stravolgimento del criterio dell’attribuzione dei seggi votato oggi dalla giunta potrebbe sovvertire per un numero rilevante di seggi, a metà della legislatura in corso, la stessa composizione dell’Aula. Non possiamo non ricordare, inoltre, che il congegnoso meccanismo interpretativo del ricorrente è stato avallato senza una istruttoria esaustiva e affidabile poichè si è acclarato che diverse schede valide non sono più recuperabili, essendo andate distrutte. Questa è una decisione inaccettabile. Siamo certi che l’Aula ribalterà un voto che reputiamo gravissimo e poco trasparente”.

Continua a leggere

Articoli più letti