Seguici sui Social

News

Rizzoli sul rigore di Caicedo: “C’è stata malizia da parte dell’attaccante”

Pubblicato

in



Rizzoli sul rigore di Caicedo che è stato motivo di discussione dopo che l’arbitro Fabbri l’ha concesso senza andarlo a rivedere al Var

Rizzoli sul rigore di Caicedo – La polemica sul rigore concesso nella partita tra Lazio Fiorentina che ha poi permesso ai biancocelesti di ribaltare il risultato non è ancora conclusa. Sono molte le persone che si sono infuriate non solo per l’assegnazione ma anche per la mancata valutazione attraverso le immagini del Var, stesso strumento non utilizzato nel primo tempo per i due rigori mancati alla Lazio. A parlare della questione, è intervenuto Rizzoli ai microfoni di Radio Rai.

LE PAROLE DI RIZZOLI

“Var a chiamata come vorrebbe Commisso? Perché no, sarebbe senz’altro un’idea. A noi andrebbe bene, ma non decidiamo su queste questioni, è l’IFAB che fa le regole. Qui in Italia comunque, ci sono molte più polemiche rispetto agli altri Paesi. Io non avrei nulla in contrario però siamo una competizione europea e mondiale. Spesso non si ricorre al Var perché altrimenti bisognerebbe andare a vedere troppe cose, sul protocollo c’è scritto che bisogno utilizzarlo e andare a rivedere solo le azioni che hanno degli errori ovvi ed evidenti, per questo non sempre si va a visionare il video. Il calcio no è una scienza esatta. Se andiamo a vedere tutta l’azione, dal campo avremmo visto tutti quanti la stessa dinamica dell’azione tra Caicedo e Drawgoski. C’è stata malizia da parte dell’attaccante, il 99% degli arbitri avrebbe concesso il rigore”.

AGENTE IMMOBILE: “TANTI CLUB SU DI LUI”

Continua a leggere
Pubblicità