Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

La Lazio ha infranto il protocollo? No, tutto regolare: tutte le spiegazioni

Avatar

Pubblicato

il

Lazio

La Lazio ha infranto il protocollo? No, ha effettuato tutti i test nella norma senza infrangere nessuna regola, non rischia nessuna penalizzazione

La Lazio ha infranto il protocollo? Su diversi giornali sembrerebbe proprio di sì, invece la differenza di tamponi dalla Uefa alla Lega rende di fatto indisponibili alcuni giocatori a causa delle diverse valutazioni dei valori. Questa mattina, su molti giornali, si legge di una penalizzazione della Lazio, espulsione dalla Serie A, punti in meno o tanti altri provvedimenti per aver “infranto le regole”, ma, così non è stato. Tutto è nato dopo che, la Lazio ha diramato la lista dei convocati, all’appello mancavano: Immobile, Strakosha e Leiva, 3 calciatori che nella scorsa settimana contro il Brugge sono rimasti a casa e in isolamento per via del tampone effettuato dalla Uefa e risultato positivo.

INDAGINE FIGC

Però poi, due giorni dopo, a seguito del tampone effettuato per il campionato della Serie A, sono risultati tutti e tre negativi e in questo modo, sono potuti scendere in campo contro il Torino. Tutto normale se non fosse che, nella giornata di ieri la Lazio ha diramato un nuovo comunicato per rendere nota la positività di alcuni calciatori, questo, ha fatto insospettire la Figc che ha deciso di aprire un’inchiesta per capire se la Lazio abbia infranto il protocollo facendo giocare i tre calciatori contro il Torino infrangendo il protocollo.

COSì NON è STATO

Tutto questo, viene da pensare, che sia un accanimento contro la Lazio. Già in settimana, diversi ispettori, sono andati a Formello per valutare se si siano rispettate o meno le regole, parlando anche, con il presidente Lotito. Per la Uefa, dai tamponi di ieri, questi tre calciatori sono risultati debolmente positivi, utilizzano un laboratorio che effettua solo tamponi molecolari e quindi la soglia di positività è molto più bassa. Qui si riscontra la presenza del coronavirus SARS-CoV-2, se il valore CT risulta basso e più la carica virale è bassa.

TAMPONE ITALIA

In Italia però, la questione è diversa. Vengono effettuati test rapidi e antigenici, dopo appena 40 minuti, si ha l’esito dell’esame e hanno misurazioni diverse rispetto a quelle della Uefa. Inoltre, questo tipo di test, viene effettuato da tutta la Serie A 48 ore prima della gara. Nel caso in cui risultasse un debolmente positivo, si andrebbe a effettuare il tampone molecolare. La Lazio in questo non ha sbagliato nulla, ha effettuato il test molecolare per i calciatori citati e al laboratorio, sono risultati negativi, l’Asl tra l’altro, ha analizzato questi esami. Sono state rispettate tutte le norme e i protocolli, la Lazio al netto, non può rischiare nulla a meno che, non si creda a qualche imbroglio o macchinazione che abbia portato la società a schierare dei giocatori “positivi e malati” rischiando così non solo la penalizzazione ma anche la saluti di centinaia di persone.

LAZIO Milinkovic: “Abbiamo studiato lo Zenit e cercheremo di vincere”

 

 


Pubblicità

Conferenza stampa

TORINO LAZIO Juric: “Squadra di valore, ma col Milan in difficoltà”

Torino Lazio Juric ha parlato in conferenza stampa

Avatar

Pubblicato

il

Juric
<

A due giorni da Torino Lazio Juric ha risposto alle domande dei cronisti in conferenza stampa

Un Toro in grande spolvero quello che affronterà giovedì i biancocelesti in casa. Torino Lazio Juric presenta la sfida: “Loro sono una squadra di assoluto valore. Contro il cagliari hanno tirato molto e l’ho vista bene anche se hanno pareggiato. Invece con il Milan sono andati in difficoltà. Noi l’abbiamo preparata molto bene e sono curioso di vederci all’opera contro una grande squadra. Hanno giocatori di livello ma vogliamo fare la nostra partita. Belotti? sono preoccupato, non riesce a correre, forse recuperiamo Pjaca“.

TORINO LAZIO, DOVE VEDERLA IN TV

Continua a leggere

News

LAZIO Hysaj: “Sono maturato. Sarri? Prima o poi ci divertiremo”

Il terzino sinistro della Lazio Hysaj, arrivato a Roma nella sessione estiva del calciomercato, è intervenuto a proposito dell’avvio di stagione

Avatar

Pubblicato

il

lazio hysaj
<

Lazio Hysaj, un binomio diventato d’attualità in casa biancoceleste nel corso dell’ultima sessione di calciomercato. Il difensore albanese, fortemente voluto da Maurizio Sarri che già l’aveva allenato a Empoli e Napoli, è uno dei giocatori fin qui più utilizzati dal tecnico toscano. Nella giornata odierna il classe ’94 si è presentato a Formello in conferenza stampa, nel corso della quale ha analizzato l’inizio della sua nuova avventura con la maglia della Lazio. Hysaj ha posto l’accento sull’importanza del duro lavoro per migliorarsi e raggiungere gli obiettivi.

LE PAROLE DEL TERZINO DELLA LAZIO HYSAJ

In questi anni sono maturato tanto. So che il mister mi ha voluto qui e questo per me è stato molto importante. Abbiamo preso strade diverse negli ultimi anni, ma insieme abbiamo fatto grandi cose e ora sono felice di averlo ritrovato come allenatore. L’avvio è stato positivo, abbiamo avuto delle difficoltà ma è normale, stiamo lavorando per migliorare quegli aspetti dove non siamo stati precisi per fare in modo di non commettere più determinati errori. La squadra ha giocatori di grande valore e sono molto felice di far parte di questo gruppo. Sono certo che prima o poi ci divertiremo“.

LAZIO HYSAJ
LAZIO HYSAJ

PREZIOSI VENDE IL GENOA

Continua a leggere

News

GENOA Preziosi lascia la società rossoblu. Grifone venduto

Era nell’aria da alcuni giorni e oggi è arrivata l’ufficialità. Il patron del Genoa Preziosi lascia il Grifone. La storica società rossoblu è stata venduta

Avatar

Pubblicato

il

GENOA PREZIOSI
<

Il presidente del Genoa Preziosi ha firmato il passaggio di proprietà. Il Grifone è stato ufficialmente venduto a un fondo americano, 777 Partners, già titolare del 6% del Siviglia. Per i prossimi 3 anni Preziosi rimarrà nel consiglio di amministrazione del club pur non mantenendo quote azionarie. Il resto della dirigenza resterà invece regolarmente in carica. Una svolta per il Genoa, per i suoi tifosi e per il calcio italiano, per cui il Grifone nelle ultime 13 stagioni ha scritto pagine importanti.

GENOA PREZIOSI, UN BINOMIO VINCENTE

Su tutte le qualificazioni all’Europa League e l’aver dato i “natali sportivi” a profili che si sono distinti nel calcio di casa nostra. Basti pensare a Gian Piero Gasperini, cresciuto da allenatore sotto la lanterna, o a campioni del calibro di Diego Milito e Thiago Motta, poi eroi del triplete targato Inter nel 2010. Dopotutto, per quanto discussa negli ultimi anni, quella di Enrico Preziosi è stata una figura rilevante per la Serie A. Una figura, questa, che il calcio italiano non può dimenticare.

genoa preziosi
L’ormai ex patron del Genoa Preziosi

Continua a leggere

Articoli più letti