Seguici sui Social



News

Caicedo entra nella storia dei top 50 marcatori della Lazio

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Caicedo
PUBBLICITA



Caicedo entra nella storia – Il panterone sempre più parte integrante di questi colori

Caicedo entra nella storia – Con la rete siglata ieri contro il Parma, si porta a 6 gol in campionato. Ancora una volta il numero 20, riesce a mettere la firma sul tabellino, due gol consecutivi considerando anche quello di mercoledì contro la Fiorentina. Felipe è sempre più un uomo importante per il mister Inzaghi, la squadra ma anche per i tifosi che ormai in lui vedono un vero e proprio idolo. Con la rete contro il Parma ha raggiunto un traguardo importantissimo con l’aquila sul petto, è arrivato a quota 31 reti raggiungendo così la top 50 della storia. Ha agganciato Keita, Fiore, Pastore e Floccari, davanti a lui ha grandissimi calciatori, Vivolo e Riedle distano a 1 gol, mentre a quota 33 c’è l’attuale allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic.

CLASSIFICA

Posto – Nome – Gol

50 Keita – 31 gol
49 Fiore- 31 gol
48 Caicedo – 31 gol
47 Floccari – 31 gol
46 Pastore – 31 gol
45 Vivolo – 32 gol
44 Riedle – 32 gol
43 Mihajlovic – 33 gol
42 Lulic – 34 gol
41 Stankovic – 34 gol
40 Felipe Anderson – 34 gol
39 Massa – 34 gol
38 Zarate – 34 gol
37 Pisa – 34 gol
36 Penzo – 36 gol
35 Filippi -36 gol
34 Parolo – 37 gol
33 Busani – 37 gol
32 Fantoni – 38 gol
31 Burini – 31 gol
30 Cladio Lopez – 30 gol


Continua a leggere
Pubblicità

News

EURO2021 Gare a Roma a rischio a causa del Covid

Avatar

Pubblicato

il

EURO2021 Gare a Roma a rischio a causa del Covid: il piano dell’UEFA.

EURO2021 Gare a Roma a rischio a causa del Covid. Proprio la pandemia, come noto, ha costretto gli organizzatori a posticipare la manifestazione dal 2020 al 2021. Nei progetti, avrebbe dovuto essere un torneo ‘itinerante’, da disputarsi in ben 12 città. La corsa della malattia però non si ferma: in alcuni paesi la situazione è molto critica e ciò potrebbe incidere non poco sui viaggi che si dovrebbero effettuare per giocare le partite. L’Uefa sta dunque riflettendo per capire come muoversi e agire. Tra le proposte – riporta ‘Repubblica’ – quella di ‘tagliare’ alcune delle città coinvolte. Tra esse anche la Capitale, soprattutto se l’Olimpico dovesse continuare, come ora, a restare chiuso al pubblico. Questa non è però l’unica soluzione in campo: al vaglio infatti c’è anche la possibilità di giocare l’Europeo in un solo paese. Il dilemma si protrarrà fino a marzo, quando dovrebbe arrivare la decisione definitiva. Roma aspetta. E spera.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti