La Curva Nord saluta Inzaghi: “Grazie mister”

lazio porto biglietti
Ultimo aggiornamento:

La Curva Nord saluta Inzaghi : le bellissime parole in un comunicato sui social.

La Curva Nord saluta Inzaghi. L’addio al tecnico, accasatosi all’Inter, non è stato certamente dei più tranquilli. Ma il cuore del tifo biancoceleste preferisce non soffermarcisi. In un comunicato #social, si concentra invece su questi anni vissuti insieme.

Tanti anni, ben 22, tra campo e panchina, vissuti sempre “con l’aquila della Lazio sul petto”. E i risultati non sono mancati: tante le vittorie, le gioie e le sofferenze, godute tutte “con noi”, i tifosi. Gli stessi che del tecnico piacentino sembrano aver apprezzato in particolare una cosa: il fatto che abbia “sempre parlato da tifoso e non da semplice tecnico”.

Questa sua lunga avventura, spiegano, è stata caratterizzata da “attaccamento alla maglia, alla nostra storia e al nostro ideale”. Doti che Inzaghi ha dimostrato quasi come fosse uno di loro, “con orgoglio e spirito di appartenenza”. Ma non solo, con la cosa più importante che un tecnico o un giocatore possa riservare ad un club per il quale è transitato: con il “rispetto”.

Motivi questi che spingono i tifosi a tributare ad Inzaghi un sentito “ti ringraziamo”. Ma soprattutto un “non potremmo mai contestare la tua scelta”: d’altronde, tanti anni vissuti insieme non possono essere cancellati da un colpo di spugna di una scelta. Il messaggio si conclude con un augurio di buona fortuna, “con rispetto e stima”.

Non prima però di aver fatto un ultima considerazione: il fatto che nel calcio l’unica bandiera è “quella che il tifoso porta allo stadio ogni domenica”. Della serie, i giocatori, gli allenatori e i presidenti passano, il club e soprattutto i tifosi restano.

INTANTO IL SOSTITUTO PARE GIA’ ESSERCI