Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

Sarri alla Lazio: è lui il prescelto per il post Inzaghi

Avatar

Pubblicato

il

sarri

Sarri alla Lazio: Lotito punta forte sull’ex tecnico della Juventus.

Sarri alla Lazio. L’allenatore toscano sarebbe, secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, in cima alla lista per occupare la vacante panchina biancoceleste. Lotito, dopo l’addio burrascoso con Inzaghi, non ha certo perso tempo e si è messo subito alla ricerca di un valido sostituto. Tre i nomi sul taccuino del presidente, e il primo è appunto quello di Sarri. Quest’ultimo sarebbe stato il primo a essere contattato: segno che l’intenzione del patron biancoceleste è quella di far dimenticare al più presto alla tifoseria la separazione con Inzaghi. E come meglio riuscirci se non con un profilo ‘importante’, sportivamente parlando? Un profilo d’esperienza, soprattutto internazionale, data, oltre che dalle stagioni sui campi della Champions alla guida di Napoli e Juventus, anche dallo scudetto vinto in Premier con il Chelsea. E proprio questo sarebbe l’aspetto che maggiormente avrebbe indotto Lotito ad indirizzarsi sulla sua pista. Certo, bisognerà vedere cosa ciò comporterà in termini di esborso economico: in bianconero Sarri, tra ingaggi e premi, si portava infatti a casa quasi 6 milioni annui. Ma, pur di tornare in sella, per giunta in un club rinomato come la Lazio, potrebbe accettare anche meno.

LE ALTERNATIVE

Quello di Sarri non è stato però l’unico profilo sondato. In lizza ci sarebbero anche Pirlo e Mihajlovic. Due opzioni più ‘convenienti’, sia rispetto al tecnico toscano che a Inzaghi, ma anch’esse di gran pregio. L’ex centrocampista azzurro, dopo appena un anno, in cui ha portato una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana, è stato congedato dalla Juventus, che ha virato su Allegri. La Lazio potrebbe dunque rappresentare per lui una nuova opportunità per far vedere quanto vale, tra l’altro con minori pressioni rispetto ai bianconeri. Il serbo sarebbe invece la scelta più gradita ai tifosi, per via dei suoi trascorsi (vittoriosi) da giocatore e per il fatto che in più occasioni, anche pubblicamente, si è professato ‘tifoso laziale’.

LOTITO ‘SCOTTATO’

Ventaglio limitato (salvo sorprese, ovviamente) a tre nomi per Lotito. Che non vuole sbagliare la scelta, anche per dare il cosiddetto ‘schiaffo morale’ al figlio ingrato Simone. Non è un mistero che il presidente, al pari di tutto il popolo della Lazio, sia rimasto piuttosto scottato dalla scelta del tecnico. Era sicuro che avrebbero continuato il cammino insieme, avevano persino trovato l’accordo e il presidente ha pensato che ciò bastasse. Dimenticando che, come nella vita, anche nel calcio non bisogna mai dare per scontato nulla. Almeno finchè non sopraggiunge il nero su bianco a suggellarlo. E’ stato poco furbo quindi, ma anche la decisione di Inzaghi non è stata di quelle che possono lasciarti insensibili. Soprattutto ripensando ad alcune scelte poco azzeccate del tecnico. Scelte che hanno tolto soldi alle casse societarie. Si pensi, un esempio su tutti, al trattamento riservato a Strakosha: per il portiere, fino ad un anno fa, Lotito poteva chiedere almeno 25-30 milioni. Oggi la situazione è completamente è cambiata: per decisione di Inzaghi, l’albanese ha trascorso infatti praticamente tutta la stagione in panchina a veder giocare il più esperto Reina. Risultato, il suo valore si è più che dimezzato. Una situazione su cui la società è passata sopra e si sarebbe aspettata come minimo un gesto di gratitudine da parte del tecnico. Così non è stato e allora adesso starà a Lotito far vedere che ha imparato la lezione.

LEGGI ANCHE IL NOSTRO SCOOP SU INZAGHI E LOTITO


Pubblicità

Primo Piano

Lazio Roma probabili formazioni, Sarri Mourinho sfida capitale

Lazio Roma probabili formazioni, -2 al derby

Avatar

Pubblicato

il

Roma Lazio STA08
<

Lazio Roma probabili formazioni, -2 al derby

Lazio Roma probabili formazioni, -2 al “Derby della Capitale”. La Lazio di Sarri dovrebbe schierarsi con il 4-3-3 : Tra i pali Reina, linea difensiva composta da Lazzari che dovrebbe vincere il ballottaggio con Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj. Trio di centrocampo composto da Leiva, Milinkovic Savic, Luis Alberto e per chiudere il classico tridente d’attacco Pedro, Immobile, Felipe Anderson. Per la Roma di Mourinho pesa l’assenza per squalifica di Pellegrini. I giallorossi dovrebbe schierarsi con un 4-2-3-1 : Rui Patricio tra i pali, linea difensiva composta da Karsdorp, Mancini, Smalling, Ibanez. Sulla mediana Veretout e Cristante e dietro l’unica punta Abraham, tridente Zaniolo, El Shaarawy, Mkhitryan.

lazio roma

PAGELLE TORINO LAZIO

Continua a leggere

Primo Piano

TORINO LAZIO PAGELLE – Altra partita scialba dei biancocelesti: Immobile salva la faccia

Torino Lazio pagelle: i biancocelesti non trovano ancora la vittoria. Il derby si avvicina, c’è bisogno di una reazione

Avatar

Pubblicato

il

Immobile
<

Torino Lazio pagelle: altra partita senza arte e né parte della squadra biancoceleste. Nessun tiro in porta e soliti errori difensivi.

LAZIO (4-3-3)

Reina 7 – Se la Lazio rimane in partita lo deve al suo portiere autore di una prodezza su tiro di Pjaca e una bella parata nel primo tempo su colpo di testa di Sanabria. Nulla può sul gol del Torino.

Marusic 5,5 –  Cercano di sfondare dalla sua parte, nella maggior parte dei casi tiene botta ma si becca un’ammonizione molto ingenua. Sarri decide di cambiarlo. Al 60′ Lazzari 4,5 – Duole dirlo ma ha sbagliato tutto quello che si poteva sbagliare. Sul gol fuori posizione e in perenne sofferenza e in balia degli avversari.

Luiz Felipe 5,5 – Lui come il suo compagno di reparto Acerbi non danno ancora le giuste sicurezze: c’è molto da lavorare sui movimenti difensivi.

Acerbi 5,5 – Non è l’Acerbi che vogliamo: si fa anticipare costantemente e nel primo tempo ha fatto saltare indisturbato Sanabria che poteva punire la Lazio. Reina per fortuna chiude la porta.

Hysaj 5 – L’azione del gol parte dalla sua posizione con una palla che poteva facilmente scaricare e invece perde ingenuamente e la difesa si trova presa in contropiede.

Akpa Akpro 5,5 – Cambiano gli interpreti ma non il risultato. Con tutto il rispetto per il giocatore non può essere un titolare in questa squadra. Al 78′ Muriqi 6 – Ha il merito di procurarsi il rigore decisivo per la Lazio: la voglia di mettersi a disposizione non è mancata.

Cataldi 6 -Non ritrova la prodezza come avvenuto con il Cagliari ma fa il su compito senza alti ne bassi. Partita diligente. Al 70′ Leiva s.v.

Luis Alberto 5,5 – Mai nel vivo dell’azione sembra che il mago non riesca a trovare la sua posizione in campo. Poco ispirato. Al 45′ Milinkovic 5,5 – Ci aspettavamo una scossa e invece entra e la musica non cambia

Raul Moro 5,5 – Prova il dribbling a superare gli avversari ma stasera gli riesce poco o nulla. Il ragazzo però si farà perché dotato di buoni colpi. Al 45′ Pedro – 5,5 – Inizio pimpante e una palla purtroppo sbagliata per Immobile che poteva mandarlo in porta. Si spegne alla distanza.

Immobile 6,5 – Ciro non ha mai mollato nonostante predichi nel deserto: troppo isolato con questo modulo non è mai supportato. Ha il merito di trasformare un rigore pesantissimo che regala un pareggio insperato alla squadra.

Felipe Anderson 5,5 – Partita impalpabile: da lui ci si aspetta il cambio passo e palloni giocabili per la punta ma così non è stato.

All. Martuscello 5 – In panchina al posto di Sarri si danna l’anima a incitare la squadra chiedendo al centrocampo di salire per non schiacciare troppo la difesa ma i giocatori non rispondono. La scossa non c’è stata, la Lazio continua a faticare a trovare azione da gol. Domenica c’è il derby: ci si aspetta una reazione caratteriale se non si arriva con il gioco.

AKPA AKPRO E LE MAXI CIFRE NEL BILANCIO: ARRIVA IL CHIARIMENTO DELLA LAZIO 

Continua a leggere

Primo Piano

Derby Lazio Roma, si va verso il tutto esaurito

Derby Lazio Roma, si riprendono la scena i tifosi e lo stadio : si va verso il tutto esaurito

Avatar

Pubblicato

il

Roma Lazio STA08
<

Derby Lazio Roma, si riprendono la scena i tifosi e lo stadio : si va verso il tutto esaurito

Derby Lazio Roma, dopo lo stop dovuto al covid tornano i tifosi per l’evento più atteso della Capitale, la stracittadina per eccelenza : “Il Derby della Capitale“. Accesso consentito al 50% e solo con il green pass, ma queste limitazioni non fermeranno la febbre da derby. Olimpico che va verso il tutto esaurito, circa 19000 sono già i tagliandi acquistati dai tifosi biancocelesti, 10000 per quelli giallorossi che saranno “ospiti” ed oltre alla Curva Sud avranno a disposizione i il settore Distinti Sud.

derby

TUTTO SU TORINO LAZIO

Continua a leggere

Articoli più letti