atalanta lazio

(VIDEO) Pancaro spaventa, poi la reazione. Il 1° Atalanta Lazio del nuovo millennio

Atalanta Lazio è una delle sfide più suggestive del nostro campionato. Il primo precedente del nuovo millennio, datato 1 ottobre 2000, vede i biancocelesti giocare con il tricolore cucito nel petto

Negli ultimi anni Atalanta Lazio si è imposta come una delle sfide più interessanti della Serie A. Se, però, i biancocelesti hanno alle spalle una storia ricca di successi che ne hanno fatto uno dei club più blasonati d’Italia e del mondo, a fare la differenza in casa bergamasca è senza dubbio la storia recente. Alla luce di un grande lavoro effettuato negli ultimi anni di cui, naturalmente, va dato merito a Gasperini e al presidente Percassi, risulta pressoché inverosimile immaginare un’Atalanta annaspare di anno in anno tra Serie A e Serie B. Eppure il nuovo millennio si aprì proprio su questa linea, da qui il precedente dato 1 ottobre 2000. Prima giornata: i bergamaschi, appena tornati nel massimo campionato, ospitano la Lazio detentrice dello Scudetto all’Atleti Azzurri d’Italia.

Il match si apre con una meravigliosa punizione di Sinisa Mihajlovic, che disegna una traiettoria imparabile per il portiere Alberto Fontana: 1-0 Lazio dopo 3 minuti di gioco. Al 20′ arriva il pari dei padroni di casa con uno sfortunato autogol di Pancaro che di testa batte un incolpevole Marchegiani. Al 57′ l’Atalanta la ribalta: lancio in profondità a tagliare il campo, si invola Cristian Zenoni che resiste al tentativo di recupero di Nesta e sigla il gol del 2-1. I campioni d’Italia non ci stanno e al minuto 72 Nedved calcia un bolide che Fontana non trattiene, sulla ribattuta il più rapido ad arrivare è Simone Inzaghi, entrato da cinque minuti. che sigla la rete del 2-2 che chiude la partita. Nel finale, con lo stesso copione, la Lazio ha l’occasione di vincere la partita: calcio di punizione dal limite di Veron, respinta di Fontana ancora sui piedi di Inzaghi che però, da due passi, spedisce alto. Questo il primo precedente degli anni 2000: carattere, gol e spettacolo. L’auspicio è che il match di domani regali le stesse emozioni di allora e, che a differenza del suddetto precedente, i biancocelesti portino a casa i 3 punti.