Lazio – Lite Lotito Tare, scontro tra versioni: dove sta la verità?

Lite Lotito Tare, la società biancoceleste smentisce le tensioni. Ma dalla stampa emergono nuovi piccanti dettagli

lite lotito tare versioni
Ultimo aggiornamento:

Lite Lotito Tare, la società biancoceleste smentisce le tensioni. Ma dalla stampa emergono nuovi piccanti dettagli

Lite Lotito Tare, la situazione si fa sempre più incandescente. Da un pò i rapporti tra i due non appaiono più saldi come un tempo. Il ds, in particolare, non avrebbe gradito l’imminente ingresso in società di Angelo Fabiani, al quale sarebbero stati affidati compiti in precedenza di sua esclusiva competenza. L’ultimo scontro sarebbe avvenuto lunedì, a margine dell’evento di presentazione delle nuove maglie a Piazza del Popolo. A confermarlo alcune fotografie che hanno immortalato i due impegnati in una discussione piuttosto accesa e che, per questo, hanno fatto in pochi minuti il giro del web.

LITE LOTITO TARE, LA RISPOSTA DELLA SOCIETA’

Da Formello hanno quindi provato a mettere un freno al turbinio attraverso un comunicato ufficiale. “Le notizie – si legge – riportate da diversi quotidiani e da vari mezzi di comunicazione sono prive di fondamento“. Quanto poi alla posizione di Tare, si precisa che “gode della considerazione e della fiducia della società e del suo presidente“. La sua funzione, prosegue la nota, resterà quindi quella di sempre, ovvero “direttore sportivo della prima squadra“. Fabiani invece si occuperà della “gestione della prima squadra femminile e della Primavera, sia maschile che femminile“.

LITE LOTITO TARE, LE NUOVE INDISCREZIONI

In realtà, il quadro sarebbe molto più teso di quello appena descritto. Nelle ultime ore sarebbero infatti spuntate nuove indiscrezioni. A rivelarle, attraverso il proprio profilo Twitter, il giornalista e conduttore radio Giovanni Capuano. “Ieri – scrive, citando ‘Il Messaggero’ – nuovo faccia a faccia tra Tare e Lotito. Il ds si è presentato con l’avvocato e ha lanciato un ultimatum al presidente. ‘O me o Sarri. Scegli. Ora basta’. Si sono sentite le urla. Secondo l’albanese, alcuni giocatori si sarebbero lamentati del tecnico“. Il mistero si infittisce dunque.