Pagelle Lazio Verona 2-0, King Ciro e il ‘Mago’ regalano la vittoria ai capitolini. Bene Marcos Antonio e Casale

Ecco le pagelle Lazio Verona 2-0 Provedel 6,5. Anche oggi titolare, dimostra sicurezza fra i pali e nelle uscite. Nessuna parate degna di nota durante la prima frazione di gioco. […]

Ecco le pagelle Lazio Verona 2-0

  • Provedel 6,5. Anche oggi titolare, dimostra sicurezza fra i pali e nelle uscite. Nessuna parate degna di nota durante la prima frazione di gioco. Benissimo anche nel secondo tempo.
  • Lazzari 6,5. Doig lo contiene bene e sulla destra la Lazio non riesce quasi mai a fare superiorità numerica. Bravo nella corsa, meno nella conclusione di fino primo tempo. Prova granitica anche nei secondi quarantacinque minuti. Esce per un infortunio da valutare. Dal 75′ Hysaj 6-. Bene nell’ultimo quarto di gara, spende un giallo utile per evitare una pericolosa ripartenza del Verona. Nei minuti finali perde la testa in un’azione improbabile e per poco non la combina grossa.
  • Patric 7. In marcatura su Kevin Lasagna dà vita a un bel duello. Affidabile come non mai. Da sottolineare ancora una volta, la crescita di questo ragazzo.
  • Casale 6,5. Esordio nell’undici titolare per il numero 15. Schierato come centrale destro gioca un discreto primo tempo. Bene anche la seconda parte del match.
  • Marusic 6,5. E’ suo il primo tiro della Lazio al minuto diciassette, ma Monitpò devia in corner. Attento anche nella ripresa.
  • Milinkovic 6,5. Premiato dalla società per le 300 gare con l’aquila sul petto, ci prova al 25′ con un destro centrale che non impensierisce Montipò. Al 70′ è autore di un cross millimetrico per la testa di King Ciro che la butta dentro sotto la Curva Nord. Apoteosi all’Olimpico!
  • Marcos Antonio 6,5. Prima da titolare per il folletto di casa Lazio. Piede raffinato e movenze da giocatore di calcio a cinque. Non è per niente male anche nella fase di non possesso. Esordio più che positivo. Dal 65′ Vecino 6,5. Sarri lo schiera come centrale di centrocampo per dare sostanza durante l’ultima mezz’ora di gioco.
  • Basic 6. Parte titolare, ma fatica a entrare in partita. Ha un sinistro preciso che dovrebbe sfruttare maggiormente. Evidentemente Toma Basic ci legge, e al 27′ tira una sventola dai 25 metri che prende il palo interno.
  • Dal 54′ Luis Alberto 7,5. Osannato dallo stadio, Sarri inserisce il fantasista spagnolo per sbloccare la gara. Infatti il suo innesto dà imprevedibilità alla manovra dei capitolini e al minuto sessantacinque per poco non trova il gol del vantaggio. Nei minuti finali realizza la rete del 2 a 0.
  • Felipe Anderson 6. Coppola non gli dà un metro di gioco ed è difficile trovare gli spazi giusti per creare pericoli. Al 62′ con il cambio effettuato da mister Cioffi ha di fronte Murillo.
  • Dal 65′ Cancellieri 6,5. Ottima prestazione. Prima sfiora il gol del raddoppio e a cinque minuti dalla fine ne realizza un altro in leggerissimo fuorigioco. Bene così.
  • Immobile 6,5. Lotta e sgomita contro i raddoppi della difesa gialloblu non riuscendo però a mettersi in mostra durante il primo tempo. Al 70′ però ecco il guizzo del campione italiano che di testa raccoglie un millimetrico spiovente di Milinkovic Savic!
  • Zaccagni 6. Ben marcato da Ceccherini, fatica a trovare spunti degni di nota. Nella ripresa, complice anche il vantaggio biancoceleste, ha maggiori spazi per creare giocate interessanti.

Le domande “impossibili” dei giornalisti Sky ai giocatori della Lazio

Segui Laziochannel anche su fb

 

 

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIME NOTIZIE