Simone Palombi, futuro in Olanda per il bomber della Primavera?

Trentaquattro gol in sessantotto partite. Esattamente una rete ogni due match disputati con la maglia della Lazio Primavera. Simone Palombi è stato uno degli elementi di spicco nelle ultime due strepitose stagioni degli aquilotti. Che, va ricordato hanno portato due trionfi in Coppa Italia, uno in Supercoppa Primavera e una finale scudetto persa ai rigori contro il Torino.

NIENTE SERIE B – Per il bomber classe ’96 però il futuro potrebbe essere lontano da Roma. L’entourage dell’attaccante non sarebbe infatti convinto della cessione in prestito nelle serie inferiori. Una possibilità che per molti attaccanti ex Primavera (vedi Ceccarelli e Rozzi, solo per citare casi degli ultimi anni) si è rivelata poco felice. Le punte poche esperte possono trovare poco spazio in campionati molto competitivi come la Serie B e la Lega Pro.

SIRENE OLANDESI – Le carte in tavola potrebbero cambiare in caso di cessione all’estero: un campionato famoso per offrire buone possibilità ai giovani è l’Eredivisie olandese. Per Palombi si sarebbe mosso concretamente il Vitesse di Arnhem. Le perplessità della Lazio verso a una cessione definitiva dell’attaccante potrebbero cadere di fronte alla voglia del bomber della Primavera (giunto alla fine del suo percorso con la squadra allenata da Simone Inzaghi) di giocare con continuità.

Cosa che gli sarebbe permessa sul prato del ‘Gelredome‘, casa del club giallonero. La pista olandese per Palombi resterà calda fino alla fine del mercato: a patto di trovare una formula di trasferimento che soddisfi entrambi i club e il calciatore.

Fabio Belli