FUNERALI DIABOLIK La sorella fa appello anche a Mattarella

FUNERALI DIABOLIK La sorella fa appello anche a Mattarella.

FUNERALI DIABOLIK La sorella fa appello anche a Mattarella.La stessa lettera che abbiamo indirizzato al questore e al prefetto di Roma, al ministro dell’Interno Matteo Salvini, ieri sera l’abbiamo inviata via Pec anche al presidente della Repubblica Sergio Mattarella”. Così Angela Piscitelli, all’Adnkronos. La famiglia le sta provando davvero tutte per ottenere che i funerali del capo degli Irriducibili possano svolgersi in forma pubblica, alla presenza dei suoi amici.

Durante gli incontri in questura – prosegue Angela – avevamo proposto la chiesa del Santuario del Divino Amore, una scelta che per noi non è certo comoda. Non è certo vicino casa per noi, ma ci sembrava un giusto compromesso che facilitava la gestione anche alle autorità e che teneva conto delle loro esigenze, visto che è lontana dal centro abitato, non ci sono strade da chiudere. Ma anche questa proposta è stata bocciata, ci hanno indicato la cappella di Tor Vergata che è un luogo ancora più spoglio e squallido del cimitero Flaminio”.

Saltata dunque (almeno per il momento) la trattativa con San Vitale, la sorella di Fabrizio ha deciso di rivolgersi anche al Capo dello Stato. “Se la questura non ha da farci una proposta ragionevole e dignitosa, – dice – che tenga conto delle libertà dei familiari, che hanno tutto il diritto di celebrare il funerale del proprio parente, non ci chiamino più. Noi da parte nostra andremo avanti con l’iter legale, fino a Strasburgo se necessario”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER