Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

Stendardo: “Lazio Real il mio apice. Campionato? Protocollo va modificato”

Pubblicato

in

Guglielmo Stendardo


Guglielmo Stendardo ha la Lazio nel cuore e i tifosi lo ricordano con affetto. Ora è avvocato e si dedica al diritto sportivo. Le sue parole tra biancocelesti e coronavirus

Una volta era Willy, oggi chiamatelo avvocato Guglielmo Stendardo. L’ex calciatore della Lazio è oggi un affermato “uomo di legge“, precisamente nel diritto sportivo. Un volta appeso gli scarpini al chiodo, si è laureato a pieni voti in Giurisprudenza, portando avanti la sua seconda passione che ha dato il via alla sua nuova vita professionale. Durante la diretta sul canale del giornalista Giammarco Menga, l’ex difensore ha affrontato tantissimi argomenti, tra cui anche la Lazio. La squadra capitolina gli è rimasta nel cuore e con l’aquila sul petto ha disputato ben tre stagioni. Alla domanda di Menga su quale partita ricorda con più piacere, Stendardo ha ricordato Lazio Real Madrid.

IL CORONAMENTO DI UN SOGNO

Aver disputato Lazio Real Madrid per me è stato un sogno e la considero l’apice della mia carriera. Per me è stato un premio per essermi confermato a certi livelli che è sempre la cosa più difficile per un calciatore. L’atmosfera era fantastica e capisci la bellezza della Champions League quando inizia a sentire quella musichetta prima della partita. Ha anche un’altra importanza perchè è una delle ultime partite giocate dalla Lazio in Champions League ed è per questo che auguro a Inzaghi e alla squadra di tornarci presto“.

LA RIPRESA DEL CAMPIONATO

Mi auguro con tutto il cuore che la e tutto il movimento del calcio possano riprendere al più presto. Però ci sono dei punti sul protocollo che devono essere modificati perchè non si sposano bene con la ripresa dell’attività. E’ sbagliato dare la responsabilità al medico sociale e soprattutto deve essere differenziata la colpa dal dolo. Tutti faranno il possibile affinchè nessuno rischi il contagio, ma potrebbe capitare. Anche mettere tutta la squadra in quarantena stona con il far riprendere la Serie A. A quel punto se accadesse, sarebbe difficile continuare“. Dopo i dubbi di Gravina espressi ieri sera, anche Stendardo non sembra molto convinto del protocollo del CTS.

Articolo copertina

LAZIO ATALANTA Conferenza Inzaghi: “Risultato non giusto”

Pubblicato

in



LAZIO ATALANTA Conferenza Inzaghi –  Al fischio finale dell’Olimpico, il tecnico biancoceleste è intervenuto in sala stampa e ha analizzato il match

LAZIO ATALANTA Conferenza Inzaghi: “Abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo avuto due occasioni nitide e le abbiamo sprecate. Abbiamo sbagliato tanto, loro sono stati cinici e ci hanno punito. Credo che il risultato non si giusto, onore all’Atalanta che è una grande squadra. Dovremo riflettere sui nostri errori e dovremo lavorarci tanto. Dovevamo difendere meglio come collettivo. La società ha lavorato sul mercato. Abbiamo avuto difficoltà alla fine dello scorso campionato e avevamo bisogno di rinforzarci. Contro l’Inter giocheremo in emergenza, dopo la sosta avremo tempo per inserire i nuovi acquisti. Dispiace per il risultato ma sono convinto che faremo bene anche in questa stagione”.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.