Decisione del Giudice Sportivo sul diverbio fra i giocatori della Lazio e i tifosi a Monza

PUBBLICITA

LAZIO NEWS

L’inchiesta condotta dalla Procura Federale sul controverso dialogo avvenuto tra i tifosi della Lazio e la squadra alla fine del match Monza – Lazio si è conclusa senza alcuna apparente violazione delle regole.

L’intenso scambio di 5 minuti, catturato in Brianza dalle telecamere di tutto il mondo, ha connotati accesi tra i sostenitori biancocelesti e i calciatori presenti. L’eco di questo incidente aveva portato la Procura Federale a indagare sulla questione, cercando possibili trasgressioni alle norme in atto.


Profilo della controversia

Il Messaggero ha riportato tutti gli atti trasmessi al Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea. Dopo aver esaminato questi documenti, inclusi i referti arbitrali, Mastrandrea ha deciso di non intraprendere alcuna azione. Ha evidenziato l’assenza di qualsiasi necessità di richiedere ulteriori inchieste riguardo al caso.

Risoluzione della Procura Federale

A seguito dell’inchiesta, la controversia tra la squadra laziale e i loro tifosi a Monza ha concluso senza alcuna azione ufficiale intrapresa. Nonostante la discussione riscaldante tra le due parti, si è giunti alla conclusione che non è accaduto nulla che violi le normative vigenti.

Implicazioni per i calciatori

Con la chiusura di questa indagine, i calciatori potranno continuare a giocare senza ulteriori possibili ripercussioni. Il confronto avrebbe potuto portare a delle sanzioni, ma il verdetto finale assolve tutti i coinvolti da ogni possibile accusa che avrebbe potuto avere impatto sulle loro carriere. Sebbene la discussione fosse intensa, non ha riscontrato alcuna trasgressione alle norme.


whatsapp canale
facebook canale
PUBBLICITA

LIVE NEWS