Seguici sui Social

News

Il Bari ad un “malese”? E pensare che in passato anche alla Lazio…

Pubblicato

in



Un’indiscrezione apparsa questa mattina sulle colonne del CorriereDelloSport, vorrebbe il Bari vicino alla cessione delle sue quote di maggioranza. L’imprenditore malese Ahmad Noordin, uno degli uomini più facoltosi del pianeta, avrebbe già contattato il patron dei galletti, Gianluca Paparesta, per acquistare la società. Assai vicino alle istituzioni governative malesi, ma anche attivo nel settore bancario, del petrolio e dell’oro, Noordin avrebbe premuto sull’acceleratore per mettere le mani sul Bari, al punto che la trattativa in queste ore starebbe subendo un’accelerazione notevole. Paparesta sarebbe stato ieri a Roma con l’obiettivo di definire i dettagli dell’operazione con l’entourage dell’imprenditore. Entrambe le parti starebbero valutando con attenzione i rispettivi documenti e le strade sarebbero due: cedere subito una fetta del Bari, valutata intorno ai 12 milioni di euro, oppure cominciare con una cifra più bassa per poi, accrescere la presenza nel club. La trattativa sarebbe quindi ben avviata. Non sarebbe la prima volta che Noordin si interessa al mondo del calcio. Già in gennaio, con il tramite dell’avvocato Grazia Iannarelli, fece visita al quartier generale della Lazio, intavolando un rapporto di vero e proprio gemellaggio, volto ad una collaborazione inerente al nascente progetto Academy Lazio. “Vogliamo ritornare ad essere un’eccellenza – disse l’imprenditore asiatico nell’occasione – e anche il primo ministro malese la pensa come me. Nella Lazio pensiamo di aver trovato il partner ideale“. Evidentemente non al punto da entrare nel club dalla porta principale. Occasione che invece sarebbe stata fornita dal Bari di Paparesta, che con Lotito ha sempre avuto uno stretto rapporto di amicizia. Sarebbe stato proprio Lotito il canale per mettere in contatto il mondo barese e quello malese.

Continua a leggere
Pubblicità