Serena Grigioni: “Immobile e Anderson di nuovo con noi ‘A cena con la Lazio'”

Serena Grigioni è intervenuta ai microfoni per  presentare l’evento di beneficenza «A cena con la Lazio». La figlia del preparatore dei portieri della squadra biancoceleste è intervenuta ai microfoni di Lazio Style Channel.

Queste le parole di Serena“Mercoledì 29 novembre alle ore 20:00 presso il ristorante “Al Canto del Gallo” – Strada di Maratta 61, Narni (Terni) – si svolgerà l’evento A cena con la Lazio”. Parte del ricavato della serata sarà destinata alla  ANTI-CIPO ONLUS. Saranno ospiti sette calciatori biancocelesti: Strakosha, Lulic, Felipe Anderson, Wallace, Murgia, Immobile e Lucas Leiva.

I fondi serviranno per sostenere la ricerca sulla patologia della quale sono affetta, la Neuropatia delle Piccole Fibre Periferiche e Autonomiche. Una malattia le cui cause sono ancora sconosciute. Quindi non esiste ancora una terapia.

All’istituto neurologico Carlo Besta di Milano i ricercatori stanno procedendo con gli studi per scoprire il gene responsabile della malattia. Anche se lentamente si stanno facendo importanti progressi. Sono fiduciosa, sono stata da poco a Milano per visionare a che punto sia la ricerca. Io vado avanti con la ANTI-CIPO ONLUS per raccogliere fondi.

Il 10 maggio scorso, nella precedente serata organizzata, c’erano cinque calciatori della Lazio. Due di questi sono ancora in rosa e saranno presenti anche mercoledì prossimo. Si tratta di Immobile e Felipe Anderson che hanno dato subito loro disponibilità a tornare, insieme a Lulic, Leiva, Wallace, Murgia e Strakosha.

C’è ancora la possibilità di poter acquistare alcuni biglietti direttamente al ristorante dove si svolgerà l’evento. In alternativa, con un bonifico sul conto della ANTI-CIPO ONLUS sarà poi possibile ricevere i biglietti via posta, così che tutti possano partecipare”.

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI GIORGIO SANDRI SU QUANTO SUCCESSO AL DERBY

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

JESSICA, LA MOGLIE DI CIRO IMMOBILE, TRA LE PROTAGONISTE DE “LE CAPITANE”