Giorgio Sandri: “Vi racconto cosa è successo la sera del derby”

Sabato scorso in occasione del derby capitolino la Curva Nord è tornata a dare spettacolo. Sugli spalti una stupenda coreografia dedicata al decimo anniversario della scomparsa di  Gabriele Sandri. Uno spettacolo talmente mozzafiato da strappare applausi a tutti i presenti e in grado di commuovere la famiglia di Gabbo. Unico neo della serata l’intervento delle forze dell’ordine che hanno fermato per motivi di ordine pubblico la famiglia Sandri mentre si stava recando sotto la curva biancoceleste.

Il papà di Gabbo, Giorgio Sandri, è tornato a parlare di quanto accaduto ai microfoni di  ElleRadio“Prima ci hanno invitati per poter ringraziare i ragazzi sotto la Curva, poi ci è stato impedito di farlo per motivi di ordine pubblico e di sicurezza. Mi è dispiaciuto tanto non averlo potuto fare. Per preparare una scenografia così bella i ragazzi avranno impiegato tanto tempo. Ringraziarli da vicino ed abbracciarli era il minimo che si potesse fare. Che problemi ci sarebbero stati? Io riporto quanto mi è stato detto. Siamo rimasti male e delusi da ciò che è accaduto. L’avevamo detto con mia moglie, volevamo anche ringraziare tutti i presenti allo stadio. Abbiamo sentito il calore di 60000 persone. Ringrazio ora i ragazzi della Nord ma anche le tribune e la Curva Sud perché ci hanno fatto sentire un grande calore. Non ho davvero parole per ringraziarli”.

JESSICA, LA MOGLIE DI CIRO IMMOBILE, TRA LE PROTAGONISTE DE “LE CAPITANE”

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LEGGI LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELL’EMPOLI CORSI SU LOTITO E LA LAZIO