Seguici sui Social

Articolo copertina

IL RETROSCENA – de Vrij canta l’inno della Lazio dopo la gara col Verona

Pubblicato

il

Stefan de Vrij difensore olandese della Lazio
PUBBLICITA

Clamorosa la notizia arriva da Tare ieri sera prima del match vinto dalla Lazio per 2-0 contro il Verona. Stefan non rinnoverà con i biancocelesti. Però de Vrij canta l’inno della Lazio al termine della partita

Ieri sera è arrivata una notizia che ha diffuso amarezza e delusione per i tifosi della Lazio che ancora dovevano assistere al match contro il Verona. In questi mesi oltre alla corsa Champions non si fa altro che parlare del rinnovo dell’olandese de Vrij. Un mesetto fa sembrava ad un passo la fumata bianca e che il giocatore si fosse definitivamente convinto di rinnovare il contratto con clausola fissata a 25 milioni. Ovviamente con la promessa che qualora non ci fosse stata la Champions a giugno avrebbe sfruttato la clausola. Almeno in questo modo, avrebbe fatto guadagnare alla società dei milioni per riconoscenza dopo averlo aspettato per un lungo anno per via del suo infortunio. Ma tutto questo non è avvenuto. C’è di più, a fine partita de Vrij canta l’inno della Lazio.

Tare nel pre – partita ha dichiarato: “Penso che la Lazio si ritira dalla proposta fatta a de Vrij per motivi che diremo in seguito. Abbiamo trattato per anni, ma c’è un limite. E’ stato un protagonista ma alla fine della stagione le nostre strade si divideranno”, un commento che ha gelato i tanti tifosi in ascolto.

LA PROMESSA CAMBIATA ED INZAGHI

In questi giorni sono tornate insistenti le voci di un accordo tra il giocatore e l’Inter pronta addirittura ad alzare l’offerta pur di accaparrarsi le sue prestazioni. Stefan sembrava tentennare nonostante la promessa fatta a Tare un mese fa: Siamo sulla buona strada. Mi auguro che il suo percorso continui con noi. Il rinnovo? Magari arriva domani, non è una questione di quando ma alla fine arriverà” e invece oggi è arrivata la beffa, sì perché si tratta di una vera e propria beffa. La Lazio su de Vrij ci ha puntato e pure tanto e ora sarà costretta vederlo andar via a giugno a 0 euro.

Se l’ambiente è rimasto sotto schock da queste dichiarazioni, Inzaghi non demorde e a fine partita rilancia dicendo:Sinceramente da allenatore mi spiace tanto. Nel suo ruolo è un top player, ma io ho parlato con lui in questa settimana, deve rimanere sereno. Deve continuare a giocare come stasera: deve essere un valore aggiunto fino a giugno. Io penso che sia combattuto perché è innamorato di Roma e della Lazio: i tifosi gli vogliono bene e l’allenatore è sempre stato con lui. E’ da tempo che noi aspettavamo una fumata bianca che non è mai arrivata. Margini? Il direttore sportivo è stato chiaro, la società ha tenuto sempre la porta aperta per lui, ma ora sembra essere un ‘no’ certo, ma nel calcio siamo abituati a cambiamenti che farebbero felici tutti”, le parole dette dopo il match.

UN PICCOLO RETROSCENA

Ma c’è di più, pare che il ragazzo in realtà voglia rimanere ma che la sua agenzia cerchi di portarlo in altre squadre, la SEG avrebbe chiesto alla Lazio una cifra del 20% sulla clausola rescissoria. Matteo Materazzi noto agente FIFA qualche giorno fa si è espresso in questo modo: “La situazione è bloccata perché la SEG, l’agenzia che cura gli interessi del calciatore, pretende, oltre alla commissione sull’operazione di cessione, anche una percentuale sulla clausola rescissoria. Dei 28 milioni stabiliti ne vogliono precisamente il 20%. Parliamo quindi di una cifra fra i 5 e i 6 milioni di euro. Una valutazione congrua se si considera che la Lazio salverebbe comunque il cartellino non perdendo l’olandese a 0″.

DE VRIJ CANTA L’INNO DELLA LAZIO

A molti tifosi non è sfuggito un piccolo dettaglio. Infatti a fine gara l’olandese sia stato inquadrato mentre cantava l’inno biancoceleste scaturendo domande tra tifosi. Com’è possibile che un giocatore che canti l’inno della squadra a fine gara poi decida di lasciarla in questo modo? Senza fargli prendere nessun soldo per riconoscimento (visto l’anno in cui l’hanno aspettato senza che giocasse per di più pagandolo) e non provare a vedere cosa può ancora offrirgli la Lazio a fine stagione magari con il piazzamento Champions?

Probabilmente il giocatore è ancora confuso e non sa cosa fare così Tare ha deciso di giocare d’anticipo per mettere pressione al calciatore e far vedere che la pazienza sta per finire. I tifosi della Lazio si augurano che la telenovela de Vrij giunga al termine nel migliore dei modi. A questo punto non resta che aspettare giugno e chissà. Magari il difensore ha recepito il messaggio di Tare e deciderà a breve cosa fare del suo futuro… I tifosi e la Lazio non meritano certamente questo trattamento, ora resta da capire se deciderà il giocatore o seguirà quello che vuole la SEG.

SEGUICI SU FACEBOOK

 

 


Pubblicità

Articolo copertina

Compleanno Lotito: “Lo vivo con amarezza ma anche fiducia”

Pubblicato

il

lotito-lazio

Nella giornata del suo 64esimo compleanno Lotito ha parlato al canale ufficiale biancoceleste.

Compleanno Lotito: “Lo vivo con amarezza, per quanto successo ieri a Firenze, ma anche fiducia. Visto quanto sta accadendo nel mondo, adesso bisogna programmare la propria vita, anche con una prospettiva diversa. Sono 17 anni che ho preso la Lazio, sembra una vita. Festeggiare un compleanno significa rendersi conto che il tempo passa, ma anche avere fiducia nel futuro. Ciò sia dal punto di vista della salute che dal cominciare a programmare i propri obiettivi personali. Gli obiettivi bisogna centrarli. Personalmente, mi auguro che la salute mi assista e che si possano creare le condizioni per festeggiare insieme i successivi compleanni. Mi auguro infine che mio figlio Enrico continui nel mio cammino nel rappresentare i colori biancocelesti“.

Continua a leggere

Articoli più letti