Di Canio tuona sul rigore alla Roma: “E’ compensazione”

Di Canio

Di Canio tuona sul rigore alla Roma: dure parole dell’ex attaccante biancoceleste a Sky Sport.

Di Canio tuona sul rigore alla Roma. Al termine del derby, l’attuale commentatore sportivo si è soffermato su alcuni degli episodi che hanno caratterizzato la gara. Dal fronte giallorosso, allenatore Mourinho in primis, sono infatti arrivate numerose e feroci polemiche, in particolare sulla direzione dell’arbitro Guida. Parole cui ‘Paoletto’, attraverso i microfoni dell’emittente satellitare, ha voluto replicare, fornendo la sua visione anche un pò di tifoso biancoceleste.

Quanto al fallo di Hysaj su Zaniolo, si è detto d’accordo con i romanisti che hanno reclamato il rigore: “Poteva essere fischiato perchè procura un danno“, l’opinione dell’ex centravanti. Che fa notare come il difensore biancoceleste “frana addosso” all’attaccante giallorosso, il quale, spiega, in quel momento è “in controllo della palla“. Avviso totalmente diverso invece sul penalty concesso ai giallorossi, che, secondo Di Canio, “non c’è mai nella vita“. Analizzando il fallo all’origine, evidenzia infatti come Akpa Akpro non metta la gamba con cui Zaniolo viene a contatto nel calciare. Ma allora perchè l’arbitro lo ha dato? Di Canio su questo non ha dubbi: “Non vorrei fosse la solita compensazione“, ipotizza. Chiamando infine in causa anche il Var: “Avrebbe potuto mandare Guida a rivedere i due episodi. Che ci sta a fare?“.

ZANIOLO STYLE: GESTACCIO ALLA TRIBUNA DEI LAZIALI