Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

PAGELLE LAZIO FIORENTINA Magic Luis, la Juve non scappa

Pubblicato

in

Immobile Luis Alberto


Pagelle . Vittoria di misura preziosissima per i biancocelesti

I voti dei biancocelesti, pagelle Lazio Fiorentina

STRAKOSHA 6 -Spettatore non pagante, incolpevole sul gol. Smanaccia quel che basta sul tiro di Castrovilli che si stampa sulla traversa.

PATRIC 5.5 – Pesa sulla sua prestazione la non efficace marcatura su Ribery in occasione del gol.

ACERBI 6.5 – Guida la difesa da leader come ha sempre fatto. Non era facile per lui avere compagni di reparto in giornata “no”. Nonostante tutto non abdica.

BASTOS 5 – Si fa notare solamente per un fallaccio a fine primo tempo e per una svirgolata sotto porta (in fuorigioco). Dal 45′ RADU 5.5 – Leggermente meglio del compagno che ha sostituito, ma troppi palloni persi ingenuamente. Ha rischiato grosso in occasione del giallo ricevuto.

LAZZARI 5.5 – Tanta corsa ma cross non precisi, la volontà però non manca. Dall’80’ MARUSIC S.V.

MILINKOVIC 6.5- Si danna l’anima per tutti i 90 minuti. Nervoso dopo il giallo ricevuto, è bravo a non incappare in un secondo giallo. Sfrutta al massimo il suo fisico e la sua tecnica per sbrogliare più occasioni. Lavoro di sostanza utilissimo per la vittoria finale.

PAROLO 5 – Si fa saltare troppo facilmente da Ribery in occasione del gol. Soffre una condizione atletica non eccelsa e l’età che non gioca dalla sua parte.

LUIS ALBERTO 6.5 – Nullo nella ripresa fino a quando non decide di caricarsi la squadra sulle spalle e inventarsi la staffilata che vale il gol vittoria che tiene vive le speranze scudetto. Dal 90′ D. ANDERSON S.V.

JONY 5 – L’ex Malaga non si è ancora adattato alla posizione di quinto a centrocampo. Questa sera imperfetto anche sui cross. Dall’80’ LUKAKU S.V.

CAICEDO 6 – Spreca malamente due occasioni da gol con altrettanti colpi di testa ravvicinati. Ha il pregio di procurarsi il calcio di rigore. Dal 68′ CORREA 5.5 – Nessun guizzo di nota, ma non era al meglio.

IMMOBILE 6 – La pareggia su rigore con la solita freddezza da cecchino. Pochi palloni giocabili e guizzi degni di nota

ALL. INZAGHI 6 – La squadra non brilla e la condizione atletica non è delle migliori. Viene premiato dall’estro del Mago che lo tiene, comunque, a meno 4 dalla vetta. Ma sull’aspetto del gioco deve far migliorare la squadra, e di molto.

Marco Corsini

Pubblicità

Articolo copertina

LAZIO FORMELLO – Seduta in piena emergenza in vista del Torino

Pubblicato

in



FORMELLO – Prosegue, in casa biancoceleste, l’emergenza (Covid e non solo) in vista del match contro il Torino, in programma domenica alle 15.00

LAZIO FORMELLO – Oggi la squadra si è ritrovata agli ordini di Simone Inzaghi per sostenere il primo allenamento in vista della sfida contro il Torino. Se il tecnico biancoceleste, in occasione della trasferta di Bruges, aveva gli uomini contati, adesso per lui le cose si complicano ulteriormente. Rispetto al match di Champions, infatti, a Formello non si sono visti neanche Patric, Fares e Akpa-Akpro. Lo spagnolo ha lasciato il campo mercoledì dopo aver accusato conati di vomito. Da valutare le condizioni dell’ex Spal, mentre l’ivoriano è partito per la Francia per ragioni legate al passaporto e dovrebbe essere dunque disponibile domenica. Questa mattina, prima dell’allenamento, nuovo giro di tamponi per squadra e staff. Alla seduta odierna, oltre a Reina e Alia che hanno lavorato a parte, si sono visti 11 giocatori di movimento: Hoedt, Acerbi, Vavro, Parolo, Marusic, Milinkovic, Correa, Pereira, Caicedo, Muriqi e Lulic. Il bosniaco, al momento fuori dalla lista del campionato, si è rivisto in campo per una parte dell’allenamento (lavoro propriocettivo, corsa tra gli ostacoli, crossi, tiri e allunghi).

GLI ASSENTI

Tra infortunati e possibili casi di positività al Covid-19, è lunga la lista degli assenti: oltre ai sopracitati Patric, Fares e Akpa-Akpro (assenza legata al passaporto), anche Immobile, Cataldi, Strakosha, Lazzari, Djavan Anderson, Luis Alberto, Luiz Felipe, Leiva, Escalante, Armini e Radu. Per gli ultimi due si tratta di problemi muscolari. Il romeno, che sta recuperando dallo stiramento rimediato contro l’Inter, si è rivisto oggi in campo solo per una corsetta blanda. Piena emergenza dunque a due giorni dalla sfida contro i granata. Inzaghi è alle prese con dei dubbi anche relativi al modulo. Se Fares non dovesse recuperare, infatti, il tecnico potrebbe cambiare assetto come nel secondo tempo di Bruges. Tra le ipotesi, un 4-3-1-2 con Marusic (che non ha svolto l’intera seduta) e Acerbi nelle vesti di terzini, Hoedt e Vavro centrali difensivi. Parolo in regia con Milinkovic e Pereira mezzali. Coppia d’attacco, supportata da Correa, composta da Caicedo e Muriqi. Domani, prima della partenza per Torino, scatteranno le prove tattiche.

 

Continua a leggere

Articoli più letti