OLTRECONFINE – Leicester, un altro passo verso la storia

Un altro passo verso la storia e la gloria, forse quello decisivo, per il Leicester di Claudio Ranieri, che nella 36esima e terzultima giornata di questa incredibile Premier League, pareggia 1-1 sul difficile campo del Manchester United.

ZPARTENZA IN SALITA – Privi del loro bomber Jamie Vardy per squalifica, gli uomini di Ranieri si presentano a Old Trafford con Ulloa al fianco di Okazaki in avanti. Partenza subito in salita per i Foxes, colpiti a freddo dal gol di Martial al minuto 8 su assist di Valencia. Martial che, colpevolmente lasciato solo sul secondo palo da Mahrez, non ha difficoltà a trafiggere Schmeichel. Veemente la reazione della capolista, che trova il pareggio al minuto 17 grazie al capitano Morgan, che batte di testa De Gea sfruttando la bella punizione calciata da Drinkwater.

2Q==SECONDO TEMPO IN TRINCEA – Il secondo tempo vede il Leicester sulla difensiva e pronto a ripartire in contropiede sfruttando la velocità dei suoi esterni. Lo United non riesce a trovare il gol vittoria, grazie anche ad un ottimo Schmeichel, (prima partita ad Old Trafford per il giovane figlio della bandiera dei Red Devils), e a una buona dose di fortuna (palo esterno su colpo di testa di Smalling). Nel finale espulso Drinkwater per doppia ammonizione e ultimi 10 minuti di fuoco e sofferenza, ma alla fine i Foxes difendono il pareggio e ottengono un preziosissimo punto.

ClaudioRanieriDOMANI CHELSEA-TOTTENHAM – In attesa del posticipo di questa terzultima giornata che vedrà impegnata la seconda della classe Tottenham nel derby londinese in casa del Chelsea, il Leicester si porta a +8 sugli Spurs a sole due giornate dal termine. Basterà quindi un passo falso del Tottenham a Stamford Bridge o, in caso di vittoria della squadra di Pochettino, due punti nelle rimanenti due giornate per consegnare la squadra di Claudio Ranieri alla storia del calcio.