LAZIALI FUORI PORTA – Cataldi-flop. Berisha-Europa. Palombi ‘vede’ la salvezza

Nuovo appuntamento con Laziali Fuori Porta, la rubrica che settimanalmente aggiorna i nostri lettori sulle prestazioni dei giocatori della S.S. Lazio attualmente in prestito ad altre squadre italiane o straniere.

Ecco i nostri Laziali Fuori Porta: Berisha (Atalanta), Cataldi (Genoa) Guerrieri (Trapani), Ronaldo, Luiz Felipe e Minala (Salernitana), Filippini (Virtus Entella), Prce (Brescia), Palombi e Germoni (Ternana), Mauricio (Spartak Mosca). Elez (Rijeka), Oikonomidis (Aarhus), Perea (Lugo), Kishna (Lille).

SERIE A

Berisha: è festa a Bergamo. Dopo ben 26 anni infatti l’Atalanta raggiunge matematicamente l’Europa. In un Atleti Azzurri gremito, i bergamaschi pareggiano 1-1 contro il Milan e si assicurano il pass per l’Europa League. Passati in vantaggio con Conti, i nerazzurri vengono raggiunti nella ripresa da Deulofeu. Titolare Berisha, poco impegnato per tutta la gara. Incolpevole sul goal del catalano, in cui è decisiva la deviazione di Masiello (goal peraltro in fuorigioco).

Cataldi: ennesimo flop per Danilo Cataldi e per il Genoa, sconfitto 1-0 sul campo del già retrocesso Palermo e adesso seriamente a rischio retrocessione. Il centrocampista romano, partito titolare, viene richiamato in panchina da Juric dopo appena 21 minuti per dar spazio a Palladino e cambiare assetto tattico. Impalpabile il suo apporto in quello scampolo di gara. Girone di ritorno più che complicato per il classe ’94.

SERIE B

Luiz Felipe, Ronaldo e Minala: gioia a Salerno. La Salernitana si aggiudica infatti il derby campano contro l’Avellino con un secco 2-0, mantenendo una ormai flebilissima speranza di qualificazione ai playoff. Decisive le reti di Coda e Improta nella ripresa. Parte titolare Joseph Minala, che gioca 66′ di grande ordine e sostanza prima di essere sostituito da Improta. Un po’ nervoso, e ammonito, salterà l’ultima di campionato. Entra in campo al 77′ Ronaldo, con un ottimo approccio alla gara. Denota una cattiveria agonistica alla quale non aveva certo abituato la platea. Ancora out Luiz Felipe Marchi.

Guerrieri: brutto stop per il Trapani che, battuto a domicilio per 1-2 dal Cesena, vede complicarsi la sua corsa salvezza. Rodriguez nel finale regala la vittoria ai romagnoli. In porta per i siciliani c’è sempre Pigliacelli, con Guerrieri che si siede nuovamente in panchina.

Prce: pareggio doveva essere e pareggio è stato. Termina 2-2 la sfida tra Pro Vercelli e Brescia, con entrambe le compagini che fanno un piccolo passo verso la salvezza. Per i lombardi torna a disposizione Prce, che tuttavia rimane in panchina per tutto il corso della gara.

Filippini: non conosce fine la crisi della Virtus Entella, che a Novara incappa nella quinta sconfitta consecutiva. Al Silvio Piola termina 2-0 per i padroni di casa. Resta a disposizione Lorenzo Filippini, poco impiegato negli ultimi due mesi.

Palombi e Germoni:è festa per tutti al Liberati di Terni. La Ternana, battendo la Spal, fa un ulteriore grande passo verso la salvezza. I ferraresi, complice la sconfitta del Frosinone, tornano matematicamente in Serie A. Una doppietta di Pettinari ribalta il vantaggio ospite di Antenucci. Ormai titolarissimo Simone Palombi. Sottotono nel primo tempo, cresce nella ripresa quando la Spal è costretta a lasciargli più spazio. Cerca la porta in un paio di occasioni senza fortuna. Sempre indisponibile Luca Germoni.

RUSSIAN PREMIER LEAGUE Russia

Mauricio: nonostante la vittoria del campionato, non si ferma lo Spartak Mosca, che batte in trasferta l’Amkar per 0-1 grazie alla rete di Samedov. Mister Carrera, anche se l’obiettivo è ormai raggiunto, lascia in campo il blocco dei titolari, lasciando nuovamente in panchina Mauricio.

PRVA HNL Croazia

Elez: dopo il primo stop stagionale della scorsa giornata, riparte la corsa del Rijeka, che sconfigge con un netto 2-0 l’Hajduk Spalato. La prova di Josip Elez al centro della difesa è attenta e sicura, e contribuisce all’ennesimo clean sheet stagionale della squadra di Fiume, il cui vantaggio sulla Dinamo Zagabria a 3 gare dal termine rimane di 5 punti.

SUPERLIGAEN Danimarca

Oikonomidis: nella gara di andata dei playout del campionato danese, l’Aarhus impatta 0-0 sul campo dell’Esbjerg. Resta in panchina per tutta la sfida Chris Oikonomidis. Tra 3 giorni la gara di ritorno a campi invertiti.

LIGUE 1 Francia

Kishna: disfatta per il Lille, che crolla 4-0 sul campo della capolista Monaco nella penultima giornata di Ligue 1. Parte titolare Ricardo Kishna, che tuttavia non lascia segni della sua presenza in campo. Il tecnico Passi lo richiama in panchina al minuto 64.

SEGUNDA DIVISION Spagna

Perea: dopo 3 sconfitte consecutive torna a far punti il Lugo, che ottiene un pressochè inutile punto pareggiando a reti bianche in casa contro l’UCAM Murcia. Dopo i 50 minuti di nulla della scorsa settimana, torna mestamente in tribuna il colombiano Brayan Perea.

Giulio Piras

SEGUICI SULLA NOSTRA NUOVA PAGINA FB>>>CLICCA QUI

INTANTO ARRIVA LA VISITA DI UN EX LAZIO PER CARICARE LA SQUADRA>>>LEGGI QUI