LAZIO ATALANTA Conferenza Gasperini: “Biancocelesti squadra di qualità. Ilicic…”

LAZIO ATALANTA Conferenza Gasperini — A 24 ore dal calcio d’inizio, il tecnico nerazzurro è intervenuto in sala stampa e ha presentato la sfida dell’Olimpico, in programma domani alle 15.00 ”

LAZIO ATALANTA Conferenza Gasperini: “Quella di domani è una partita di campionato, non c’entra nulla con la Coppa Italia e le nostre motivazioni sono legate esclusivamente alla lotta verso l’Europa. Con la classifica così corta sarà una gara molto importante per questo finale di stagione, la prima di un mini-campionato di quattro gare. Le tre partite della scorsa settimana sono state dispendiose ma ci hanno dato risultati, la qualificazione alla finale e una carica notevole. I biancocelesti hanno le loro caratteristiche, è una squadra di grande qualità che conosciamo bene. Sarà una partita importante per entrambe. Noi abbiamo un vantaggio sulla Lazio e andremo a giocare questa partita con grande convinzione e al massimo delle nostre possibilità. C’è attesa per questa giornata da parte di tutti: nella nostra zona di classifica è un campionato appassionante e imprevedibile. La gara va preparata sotto tutti gli aspetti ma la cosa più importante è giocare di squadra. I traguardi sono tutti raggiungibili, sono cose che ormai diciamo da settimane. La squadra che temo di più? Domani temo la Lazio, per il campionato conteranno tutte le partite da qui alla fine. L’avversario che conta di più è sempre il prossimo.

Siamo usciti da un periodo che ci ha dato molto. Stiamo tutti bene, non ci sono stati problemi questa settimana. A parte l’infortunio di Toloi, che sappiamo ha finito la stagione, la squadra è in buone condizioni. Barrow sta recuperando, Gosens sta bene e anche Ilicic sta superando i problemi degli ultimi giorni. Abbiamo un piccolo vantaggio rispetto agli altri: se non sbagliamo, per le squadre che corrono è impossibile raggiungerci. Dobbiamo mettere tutte le energie sulla nostra gara: se facciamo bene le nostre partite non dobbiamo guardare i risultati delle altre. Il campionato è difficile, tra la Champions e l’Europa League ci potranno essere due o tre punti. Si passa da niente al massimo. Di fatto è difficilissimo per tutte, ho visto che in queste giornate non è semplice per nessuno. Se siamo tutte lì è perché l’equilibrio è altissimo. Tutte giocano, questo è l’aspetto positivo, anche quelle che non hanno un obiettivo determinante”.