Seguici sui Social

News

Luis Alberto assist man 2019/20, ma la musica è cambiata

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Nel campionato 2019-20 Luis Alberto si è classificato primo nella graduatoria degli assist man con la bellezza di 15 passaggi per i gol dei compagni

In questa Serie A, però, Luis Alberto è ancora all’asciutto nella speciale classifica relativa agli assist man. Dai piedi dello spagnolo, infatti, in campionato non sono mai arrivati passaggi decisivi per i gol di Immobile e compagni. L’unico assist stagionale del Mago è arrivato nel match di ritorno di Champions League contro il Bruges (2-2), quando a trovare il gol del momentaneo 1-0 fu il Tucu Correa. In compenso, però, in campionato l’ex Siviglia ha messo a segno 3 reti, due delle quali nelle ultime due gare contro Napoli (2-0 per i biancocelesti) e Milan (3-2 in favore dei rossoneri).  Il primo sigillo in questa Serie A il Mago lo aveva siglato nel match della quinta giornata, il 24 ottobre contro il Bologna all’Olimpico (2-1 per la Lazio). L’ultimo assist in campionato risale infatti proprio alla scorsa stagione ed è datato 23 luglio 2020. Nell’occasione i biancocelesti si imposero per 2-1 sul Cagliari grazie alle reti di Milinkovic e Immobile, il cui gol arrivò grazie al servizio al bacio dello spagnolo. Poco male dunque, Luis Alberto c’è sempre: meno assist ma più gol, dato che di certo non renderà particolarmente insoddisfatti i tifosi laziali.


News

JUVE LAZIO Inzaghi: “Sono arrabbiato per il primo gol. Siamo in ritardo per la Champions”

Pubblicato

il

Lazio inzaghi

JUVE LAZIO Inzaghi sbaglia i cambi togliendo Leiva in un momento cruciale della partita e dopo appena 5 minuti subisce il gol 2-1

JUVE LAZIO Inzaghi a Dazn: “Io penso che sia difficile commentare un 3-1 per quello visto in campo. In questo momento forse dobbiamo fare di più rispetto a quello visto durante le partite. Stavamo sull’1-0 e avevamo tenuto bene il campo e sull’1-1 abbiamo avuto una traversa, inoltre il 2-1 ce lo siamo fatti da soli dando la palla a loro per il contropiede e anche il 3-1 era evitabile con quel fallo che non serviva. Chiaramente siamo in ritardo ma ci sono tante partite, avevamo fatto una rincorsa importante ma in quel momento poi ci sono mancati degli uomini importanti ma una squadra forte deve andare avanti nonostante le assenze e tutte le problematiche emerse”.

A me fa arrabbiare il primo gol perché siamo arrivati fino al 37′ senza subire tiri in porta e poi è arrivato un tiro-cross che poteva essere evitabile, quindi mi dispiace più per questo gol che per il secondo. Probabilmente quest’anno la squadra è ben costruita, ma nel momento migliore nostro dopo aver centrato la qualificazione e aver passato il girone ci sono venuti a mancare Radu e Ramos che sono troppi in contemporanea, specialmente perché c’era l’ottavo di Champions e avevamo raggiunto il terzo posto. Dispiace e ora dovremo guardare al domani pensando a queste ultime partite che ci rimangono cercando di recuperare più punti possibile per ottenere la Champions”.

Continua a leggere